06 novembre 2017

Svezia-Italia, Jorginho: parla l’agente. "Brasile? Resta azzurro anche se non gioca"

print-icon

Convocato da Ventura per il doppio impegno contro la Svezia, Jorginho ha scelto definitivamente l’Italia. L’agente del centrocampista conferma: "Brasile? Resta azzurro anche se non dovesse giocare, ha fatto la sua scelta"

CLICCA QUI PER SVEZIA-ITALIA LIVE

Una chiamata azzurra arrivata un po' a sorpresa, visto che fino a questo momento il commissario tecnico della Nazionale lo aveva sempre ignorato: tra i 27 giocatori convocati da Ventura per lo spareggio Mondiale contro la Svezia c’è anche il centrocampista del Napoli Jorginho. Che è stato vicino anche alla Nazionale brasiliana, visto il doppio passaporto di cui dispone: eventualità però scartata dal ragazzo nonostante il corteggiamento verdeoro. "Jorginho ha scelto l'Italia e non cambierà idea neppure se non giocherà con la Svezia – ha affermato il suo agente Joao Santos ai microfoni di Radio Crc –. Ventura vuole andare al Mondiale potendo disporre di più di un modulo e questo dà garanzie a Jorginho, che se fa bene potrà andare al Mondiale con l'Italia, a patto che gli azzurri vincano il doppio confronto con la Svezia".

"Niente Brasile, abbiamo fiducia in Ventura"

"Se Jorginho avesse potuto scegliere tra l'Italia e il Brasile? Avrebbe scelto la Nazionale italiana. La cosa importante per il mio assistito è fare bene col Napoli perché la Nazionale viene dopo e arriva solo se si comporta bene con la sua squadra di club", ha affermato il procuratore di Jorginho. Joao Santos che ha poi aggiunto: "Se non giocasse con l'Italia neppure un minuto contro la Svezia, Jorginho non sceglierà ugualmente il Brasile perché abbiamo fiducia in Ventura. Il ragazzo non ha avuto rassicurazioni dal ct perché nel calcio questo non può accadere, non accade in un club, figuriamoci al Mondiale".

Ventura: "Jorginho? Sta facendo bene"

Un convocazione, quella del centrocampista del Napoli Jorginho, che il CT dell’Italia Gian Piero Ventura ha motivato così nel corso della conferenza stampa di quest’oggi a Coverciano: "Ho chiamato Jorginho perché sta facendo bene, in 72 ore ci giochiamo una qualificazione al Mondiale e possiamo fare delle scelte sul modo in cui stare in campo e di conseguenza sui giocatori da schierare". Presente nel gruppo azzurro e possibile titolare anche Simone Zaza: "Ha fatto un percorso, la prima volta lo avevo chiamato per recuperarlo, oggi è arrivato qui per merito, non solo per i gol segnati ma soprattutto per le prestazioni", ha concluso Ventura.

I PIU' VISTI DI OGGI