15 novembre 2017

Italia-Svezia. De Rossi non vuole entrare, i complimenti di Löw: "E' un grande!"

print-icon

"Ma io che entro a fare?". Il Ct della Germania applaude il gesto del centrocampista: "E' stato un grande!". Poi sull'eliminazione dell'Italia: "Mi dispiace che non ci sia ai Mondiali. Penso che sia una cosa triste"

E' un gesto che ha fatto il giro del mondo: "Ma io che entro a fare? Dobbiamo vincere, non pareggiare! Deve entrare Insigne?". Fotografia di un'eliminazione, di un fallimento. Daniele De Rossi lascia la Nazionale azzurra senza giocare ma con un gesto che dice praticamente tutto. E Joachim Loew, ct della Germania, si complimenta con lui: "E' stato un grande!". Solidarietà. 

"Triste che l'Italia non sia ai Mondiali"

Loew allena la Germania dal 12 luglio 2006, pochi giorni dopo la dolorosa eliminazione del Mondiale proprio per mano dell'Italia, grazie al tandem veloce Grosso-Del Piero. Nonostante tutto, però, nessun rancore. Solo dispiacere per non vedere gli azzurri in Russia: "Ho letto che non voleva entrare perchè all'Italia serviva un attaccante, è stato un grande". Al contrario di Ballack, che ha ironizzato sull'eliminazione azzurra, Loew parla così: "Mi dispiace che non ci sia ai Mondiali. Penso che sia una cosa triste, però mi congratulo con gli svedesi. Hanno difeso bene". E ancora: "Per l'Italia questo potrebbe essere un nuovo inizio, alcuni giocatori stanno terminando la loro carriera. Ho il più grande rispetto per Buffon, Bonucci o lo stesso De Rossi".

Le scuse di De Rossi

Nel post partita De Rossi ha confermato la sua scelta di lasciare la Nazionale, scusandosi per il gesto che ha fatto il giro del mondo. Le sue parole: "Ho detto al Ct che dovevamo vincere e segnare, ho fatto il nome di Insigne perché in quel momento servivano gli attaccanti. Non ce l'avevo col Ct, alla fine mi sono riscaldato e sarei anche entrato in campo. Nessun problema".

Nazionale, tutti i video sul fallimento mondiale

I PIU' VISTI DI OGGI