user
20 maggio 2018

Euro U17, finisce il sogno dell'Italia: l'Olanda è campione d'Europa ai rigori

print-icon
del

Secondo tempo spettacolare nella finale dell'Europeo Under 17: gli azzurri, sotto per il gol di Maduro, rimontano con due eurogol di Ricci e Riccardi. Il pari beffa lo firma Brobbey a sei minuti dalla fine. Si va a i rigori: dal dischetto, decisivi gli errori di Armini e Vergani. Hendriks regala la Coppa agli olandesi

ITALIA-OLANDA 2-2 (6-3 d.c.r.)

46' Maduro (O), 61'Ricci (I), 63' Riccardi (I), 74' Brobbey (O)

Rigori: Burger gol, Armini parato, Ihattaren gol, Vergani parato, Brobbey gol, Greco gol, Hendriks gol

Finisce ai calci di rigore l'avventura della Nazionale Under 17 agli Europei di categoria: la Coppa va a un'Olanda più fortunata, sia in gara sia al momento dei tiri dal dischetto. A nulla servono le prodezze di Ricci e Riccardi che segnano due grandissimi gol dalla distanza: resta la delusione per il pareggio subito dal neoentrato Brobbey a sei minuti dalla fine.

Le scelte

Azzurri in formazione tipo: Nunziata recupera il capitano Alessio Riccardi, costretto nella semifinale contro il Belgio sugli spalti per scontare la squalifica dovuta alla somma di ammonizioni. Nel 4-3-1-2 di partenza, c’è Greco alle spalle della coppia d’attacco formata proprio da Riccardi e da Vergani che, con il suo bellissimo gol nella semifinale con il Belgio, ha portato l’Italia a giocarsi questa finale. Nella squadra di van Wonderen, il pericolo numero uno è rappresentato dal gioiellino del Chelsea Daishawn Redan, autore in questi europei di tre reti e che è già arrivato a 20 reti che nelle 24 partite giocate nell’under 17. Altro punto di riferimento della selezione olandese è il centrocampista del Feyenoord Wouter Burger.

Primo tempo

Avvio in sofferenza per gli azzurri, l’Olanda sembra arrivare con maggiore facilità nella metà campo avversaria mentre la squadra di Nunziata sembra essere bloccata. Ne provano ad approfittare gli orange, che si rendono pericolosi in due occasioni: la prima, al 10’ con un tentativo di prima intenzione di Tavsan che a due passi dall’area piccola prova a girare di controbalzo il cross di Maduro, ma non il suo tiro finisce largo. Quattro minuti più tardi l’Olanda sfiora il vantaggio: grande azione di Gravenberch che si accentra e lascia partire un destro a giro che si stampa sulla traversa della porta di Russo. Ancora Olanda al 20’, stavolta l’occasione per la squadra olandese arriva su calcio piazzato: Ihattaren dal limite dell’area fa partire un sinistro che impegna Russo a una corta respinta su cui si avventa  Gravenberg, ma il tentativo da due passi del numero 12 arancione viene neutralizzato dall’intervento del guardalinee che segnala fuorigioco. L’Italia sembra in apnea, gli azzurrini avrebbero bisogno di un episodio per riprendersi dopo un avvio sotto pressione: c’è bisogno di un’occasione per la squadra di Nunziata. Prova a crearla Vergani che dal lato corto sinistro dell'area di rigore avversaria, si accentra e, di destro, crossa al centro. Il suggerimento a mezz'altezza del numero 9 azzurro, arriva, sui piedi di Gyabuaa che, in maniera scomposta, calcia a rete. Il numero 8 azzurro, non riesce a restare lucido sottoporta e impatta in maniera goffa con il pallone: Koorevaar respinge con un intervento in tuffo dell'estremo difensore olandese, Gyabuaa ci riprova e stavolta il piatto destro al volo del numero 8 azzurro viene parato dal portiere che chiude lo specchio della porta con il piede. Un’occasione che sembra dare coraggio all’Italia che cresce con il passare dei minuti: gli azzurri spostano il loro baricentro in avanti e hanno ancora una buona occasione prima dell’intervallo con Leone che prova la conclusione resa pericolosa dal tocco di un difensore olandese: Koorevaar non si fa beffare dalla traiettoria del pallone smanacciando sopra la traversa.

Secondo tempo

Nonostante il finale di tempo positivo, l’Italia rientra dagli spogliatoi con la stessa paura del primo tempo e l’Olanda sfrutta il timore degli azzurri per punirli: Maduro sblocca la gara dopo appena un minuto. Dopo aver triangolato con Redan al limite dell'area di rigore avversaria, vince un rimpallo con Gozzi Iweru e, di destro, calcia a rete. Il destro dell’olandese, viene deviato da Armini,  e beffa  Russo con un pallonetto. Nunziata vede i suoi in difficoltà e prova a dare una scossa alla squadra con l’inserimento di Fagioli per Leone. È la mossa che cambia il secondo tempo dell’Italia:  è proprio il neoentrato a servire il pallone buono a Ricci che dai 25 metri lascia partire un destro che trafigge Koorevar. L’Italia ora vola sulle ali dell’entusiasmo e appena due minuti più tardi segna ancora con un grandissimo gol: stavolta lo realizza Riccardi che, dopo aver raccolto ancora un ottimo filtratante di Fagioli, dal limite sinistro dell’area di rigore lascia partire un incredibile destro a giro che si insacca all’incrocio dei pali per il 2-1. Van Wonderen subito dopo il gol del vantaggio azzurro prova a correre ai ripari con un doppio cambio: entrano Summerville e Brobbey ed escono Tavsan e Gravenberg. Un’intuizione che si rivela vincente perché è proprio Brobbey a trovare il 2-2 a sei minuti dal termine: Ihattaren si libera di Barazzetta con un tunnel e, di sinistro, crossa al centro per Brobbey che, colpevolmente lasciato solo dalla retroguardia azzurra, batte Russo e trova il pareggio. A due minuti dal termine ancora Brobbey si rende pericolosissimo con un tiro a botta sicura a due passi dall’area piccola: Russo stavolta viene salvato da uno strepitoso intervento di Armini che salva in corner.

Rigori

Si va direttamente ai calci di rigori, visto che a quesi livelli non sono previsti supplementari: per gli azzurri decisivi gli errori di Armini e Vergani. L'Olanda non sbaglia mai dal dischetto: decisivo il tiro di Hendriks che regala la Coppa alla squadra di van Wonderen

ITALIA-OLANDA IL TABELLINO

ITALIA (4-3-1-2): Russo; Barazzetta, Armini, Gozzi Iweru, Brogni; Gyabuaa, Leone (55' Fagioli), Ricci S. (79' Rovella); Greco J.; Vergani, Riccardi All.: Nunziata.

OLANDA (4-3-3): Koorevaar; Maduro J., van Gelderen, Mamengi, Hendriks; Maduro Q., Gravenberg (69' Brobbey), Burger; Ihattaren, Redan, Tavsan (64' Summerville) All.: van Wonderen.

Ammoniti: Leone (I), Gyabuaa (I), Ricci (I), Hendricks (O)

Marcatori: 46' Maduro (O), 61'Ricci (I), 63' Riccardi (I), 74' Brobbey (O)

Rigori: Burger gol, Armini parato, Ihattaren gol, Vergani parato, Brobbey gol, Greco gol, Hendriks go

NAZIONALE, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi