Italia, Mancini al Galà del calcio: "La Nazionale punti sempre a nuvola più alta"

Nazionale
©LaPresse

Il ct della Nazionale, presente al Gran Galà del calcio, esalta il suo gruppo: "Siamo diventati squadra, questo è ciò che conta di più". Poi sulla lotta scudetto: "Inter solida, ma è ancora presto per parlarne"

Mai, nella storia degli Azzurri, un girone di qualificazione come quello appena chiuso a punteggio pieno, battendo record su record. Mancini ce l'ha fatta, strappando il pass per Euro 2020 con grande tranquillità e dando più di una conferma. Compito non facile, considerando da dove è partito. Dalla mancata qualificazione al Mondiale in Russia. 11 vittorie consecutive, 10 su 10 nel girone di qualificazione. Cammino perfetto, o quasi: "Perché possiamo migliorare ancora - ha spiegato Roberto Mancini a Sky Sport a margine del Gran Galà del calcio - certo, superare quanto fatto nelle qualificazioni sarà impossibile, perché abbiamo sempre vinto. Però possiamo crescere coome collettivo, stando ancora più tempo insieme". I sorteggi gli hanno consegnato Svizzera, Turchia e Galles. L'Europeo lo inzierà il prossimo 12 giugno, all'Olimpico. Nessun calcolo: "Ho grande fiducia nella mia squadra - le parole del Ct - perché siamo diventati una squadra e questa è la cosa più importante. Poi bisognerà mirare sempre alla nuvola più alta".

"Scudetto? Ancora presto"

Intanto la Serie A gli sta riservando una lotta serrata fra Juventus e Inter. I nerazzurri, approfittando del mezzo passo falso dei rivali con il Sassuolo, hanno messo la freccia nell'ultimo turno di campionato (2-1 alla Spal a San Siro): "Ma è ancora presto per parlare di scudetto - ha spiegato Mancini - l'Inter sta facendo un grande campionato, essere davanti alla Juve non è semplice. Però può combattette fino alla fine ma siamo. E' una squadra solida - aggiunge l'allenatore - che lotta fino alla fine e che riesce a portare a casa sempre il risultato anche quando soffre".

I più letti di calcio