27 novembre 2016

Montella: "Non ci poniamo limiti, cresceremo"

print-icon

L'allenatore del Milan soddisfatto per il secondo tempo della sua squadra e per la crescita dei suoi: "Siamo stati bravi dopo una prima frazione al di sotto delle nostre possibilità. Lapadula o Bacca? Un problema per gli avversari non mio"

Vincenzo Montella si gode la classifica del Milan e soprattutto la prestazione positiva della sua squadra: "Ho visto un primo tempo nel quale abbiamo sofferto più del dovuto - ha detto Montella - Abbiamo concesso troppo, c'era poca convinzione e questo non mi è piaciuto affatto".

Merito anche dell'avversario: "Loro erano bravi a ripartire ma anche a costruire, noi siamo stati al di sotto delle nostre possibilità nel primo tempo". Poi nella ripresa è arrivata la sterzata: "Nel secondo tempo abbiamo cambiato faccia, abbiamo creato tante occasioni giocando dal basso, questo dimostra che siamo capaci di fare ciò che proviamo".

Al Castellani grande prova di Lapadula che non ha fatto rimpiangere Bacca, in permesso a Siviglia a vedere la sua ex squadra al Pizjuan: "Lapadula? Non è un problema gestirlo con Bacca, anzi è un problema per gli avversari - ha spiegato - Di Bacca a Siviglia lo sapevo, l'ho autorizzato io, spero si sia divertito". Con l'Empoli Montella ha fatto un po' di turnover: "Niang e Kucka? Ho voluto concedergli un turno di riposo. Peccato per l'infortunio di Mati Fernandez".

La classifica dice che il Milan continua a essere l'anti-Juve: "I miei pensieri sono solo rivolti a far crescere la squadra, mi piacerebbe avere maggiore continuità e per questo dobbiamo lavorare su noi stessi. Non ci poniamo limiti perché vogliamo sempre migliorare".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky