27 novembre 2016

Inzaghi: "Derby? Proveremo ad essere perfetti"

print-icon
Simone_inzaghi_lazio_Getty

Simone Inzaghi, allenatore della Lazio (Getty)

I biancocelesti salgono a quota 28 punti in classifica ad una settimana dal derby, la striscia di risultati utili consecutivi si allunga nove. L'allenatore: "Sapevamo che con il sacrificio avremmo potuto fare buone cose. Derby? Vogliamo essere perfetti"

Altri tre punti per la Lazio di Inzaghi nella complicata trasferta di Palermo, il gol di Milinkovic-Savic ha regalato ai biancocelesti un’altra vittoria. Si allunga così a nove la striscia di risultati utili consecutivi, raggiunti i 28 punti in classifica nella settimana che porterà al derby contro la Roma. Prima di iniziare a concentrarsi sulla partita contro i giallorossi, l’allenatore della Lazio ha commentato così la prestazione dei suoi ragazzi al Renzo Barbera: "Abbiamo rischiato poco o niente - ha detto - è stata un’ottima gara secondo me che abbiamo interpretato nel modo giusto. Forse per avere meno problemi avremmo dovuto trovare prima il secondo gol, perché sappiamo che nelle partite a volte ci sono episodi che ti possono punire (come ad esempio nei due calci piazzati che abbiamo concesso nei minuti finali e se avessimo preso gol staremmo parlando di un risultato che non sarebbe stato giusto)".

"I ragazzi sono stati bravissimi ad interpretare la partita nel migliore dei modi e per quanto mi riguarda credo che non ci fosse il rischio che la mente fosse già il derby. Io sto pensando alla gara della prossima domenica da quando abbiamo iniziato il campionato, già addirittura del ritiro. E’ normale che ai ragazzi ho cercato di far pensare solo al Palermo perché secondo me era una partita molto delicata. I rosanero erano feriti, hanno perso alcune partite senza meritarlo e quindi dovevamo per forza a prepararci nel migliore dei modi. Poi abbiamo trovato un Palermo che ha anche cambiato il modo di giocare, ce lo aspettavamo diverso ma la mia è una squadra matura e consapevole della sua forza; abbiamo fatto alcune modifiche e tutti sono stati molto bravi". Tornando poi a parlare del derby: "Sarà un derby Champions, io ci speravo conoscevo la squadra che andavo ad allenare, anche cambiando qualche giocatore".

"Questi sono ragazzi importanti, con lo spirito giusto sin dai primi giorni di ritiro ci siamo isolati, abbiamo lavorato a fondo e sapevamo che con sacrifici avremmo potuto fare buone cose. Le stiamo facendo, non dobbiamo illuderci ma dobbiamo continuare così per finire al meglio il girone d'andata. Contro la Roma mi aspetto due squadre che si affronteranno con i loro valori tecnici, noi cercheremo di fare del nostro meglio; prepareremo molto bene tutto quanto poi cercheremo di essere perfetti perché loro sono forti. Dovremmo concedere poco e vedremo cosa succederà".

E acìncora: "C'è grande entusiasmo e penso che i nostri tifosi siano stati importanti, ci hanno dato un segnale di vicinanza perché non potevano venire a Napoli o a Palermo ma ci hanno accompagnato in aeroporto per farci sentire il loro appoggio. Conoscendoli credo che verranno ad accoglierci a Fiumicino perché so quanto tengono alla squadra e so che aspettano il derby. Io posso solo dire che faremo di tutto per dargli altre soddisfazioni, consapevoli che poi può succedere di tutto. Ma noi faremo il possibile".