16 dicembre 2016

Montella: "Mercato? Sono un allenatore invidiato"

print-icon
Montella, Milan

Vincenzo Montella, allenatore del Milan (Getty)

Alla vigilia della sfida contro l'Atalanta, l'allenatore del Milan parla dei possibili acquisti di gennaio: "Sono contento di quello che ho, ma decide la società". Sul rigorista, dopo gli errori di Niang: "Non è più il primo a batterli. Sarà Bacca se è in campo, il secondo non lo dico..." 

Ripartire dall’ottima prestazione di Roma. All’Olimpico zero punti conquistati, ma sicuramente più di una risposta positiva arrivata a Vincenzo Montella. L’allenatore rossonero presenta così la sfida con l’Atalanta in programma sabato alle 18 a San Siro, ecco le sue parole in conferenza stampa: "Domani affronteremo una squadra che ha avuto fino a questo momento un cammino da Champions League, bisogna fargli i complimenti. L’Atalanta è una squadra molto organizzata, è una sfida bella che arriva al momento giusto per entrambe le squadre e che potrà fornire risposte importanti sia a noi che a loro. E’ una partita da alta classifica per l’Europa. Veniamo da due sconfitte immeritate: sarà una gara difficile a livello tattico, noi dobbiamo essere bravi nelle situazioni anche nei duelli uno contro uno. Sappiamo di affrontare una squadra in salute. La nostra sconfitta con la Roma? Gradualmente, ma l’abbiamo totalmente assorbita. L’Atalanta ha tanti ottimi giocatori come Kessie, Papu Gomez, Petagna".

Capitolo formazione – Locatelli diffidato, Bacca e Bonaventura recuperati. Montella parla così delle probabili scelte di formazione contro l’Atalanta: "Non sarà un test verso la Supercoppa, chi scende in campo deve sempre dare delle risposte, ma questo avviene in ogni partita. Nelle scelte di domani non mi farò condizionare, i calciatori diffidati non comportano alcun tipo di preoccupazione. Bacca e Bonaventura sono recuperati, si stanno allenando in gruppo da due giorni, sono giocatori importantissimi per la squadra. Bacca? Ha tanta voglia, ma è normale dare ancora di più quando si rimane fermo per un po’, lo vedo presente negli allenamenti. La gara con la Roma mi ha detto che la squadra sta crescendo come gruppo e come consapevolezza. Bertolacci regista? Contro la Roma ha fatto bene, ha caratteristiche si sposano bene con il nostro centrocampo a prescindere dal ruolo".

Bacca e il mercato – Gennaio si avvicina, argomento mercato sempre caldo. Montella risponde così: "Penso a quello che ho, penso di essere un tecnico invidiato. Vedo tante squadre sotto di me, poche  sopra. Sono contento di quello che ho poi dipende da quello che vuole fare la società. Se sacrificherei Bacca per avere giocatori anche in altri ruoli? Non faccio questo tipo di gioco, io faccio valutazioni complessive. Rigorista? Se Bacca è in campo il rigorista è lui, il secondo non ve lo dico. Niang? Ha avuto un virus influenzale che lo ha rallentato, ha perso qualche energia. Vedo in lui un grande desiderio di migliorarsi".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky