22 dicembre 2016

Inter, che Gabigol! La rabona accende San Siro

print-icon

Dopo i pochi minuti giocati contro Bologna e Sassuolo, l'attaccante brasiliano si è preso qualche minuto anche contro la Lazio, nell'ultima partita del 2016 a San Siro. Braccia al cielo al momento dell'ingresso, una rabona e gli applausi convinti dei tifosi

E' bastato alzarsi dalla panchina per far scattare il boato di San Siro: "Eccolo, è lui". Lui sì, Gabriel Barbosa detto Gabigol. Giusto una manciata di minuti fin qui. Occasioni per mettersi in mostra? Poche. Presenze? Due, contro Bologna e Sassuolo. E in quest'ultima è arrivato pure un cartellino giallo per aver lanciato via la palla. Ironia sui social, qualche presa in giro per chi, in estate, era stato uno dei colpi di mercato più importanti. Inizio difficile per l'attaccante brasiliano, molto duro. Tuttavia, è bastato un lampo. Un guizzo dei suoi per far scattare l'applauso dello stadio.


Entra contro la Lazio e via, subito un bel dribbling nello stretto. Difensore al bar, primi applasi. Un paio di giocate notevoli, spettacolari, di qualità. Roba da lui. Fino alla rabona che ha fatto accendere un San Siro già esaltato. Merito dell'Inter e del 3-0 alla Lazio (apre Banega, chiude Icardi con una doppietta). Pioli è contento: "Abbiamo giocato da squadra, abbiamo saputo stringere i denti e soffrire". E Gabigol? "Soddisfatto per l'entusiasmo, ma...". Piccola stilettata da parte dell'ex allenatore dei biancocelesti: "Vorrei vedere giocate più concrete e meno spettacolari". Riferite ad una rabona effettuata sul 3-0. Una giocata che comunque, nonostante tutto, ha fatto infiammare tutti i tifosi dell'Inter. Segnale di vicinanza. Un commento, poi, anche sul futuro del giovane attaccante classe '96.

C'è l'idea di un prestito al Las Palmas (Liga spagnola, la stessa dell'ex Milan Boateng), la società deve prendere una decisione. E Pioli dice la sua: "Futuro? Stiamo valutando. Il nostro obiettivo è sfoltire la rosa, vogliamo giocatori che siano contenti di stare in una grande squadra come l'Inter. Bisogna essere orgogliosi di vestire questa maglia. Ci interessano le qualità morali prima ancora che quelle tecniche". Ieri, però, Gabigol ha dato spettacolo. Doppi passi, idee, una rabona speciale. Tifosi in visibilio. Fin qui l'ex talento Santos - arrivato in Italia per 29 milioni di euro - ha collezionato soltanto tre presenze, 20 minuti totali nel girone d'andata. Pochi. Ma i tifosi ci credono. Braccia al cielo, una rabona. "E' lui". Gabigol infiamma San Siro.

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky