29 dicembre 2016

Palermo, Corini: "Amo questa squadra. Salvezza..."

print-icon
Eugenio Corini - Palermo

Eugenio Corini traccia il bilancio del suo 2016 e di quello del Palermo (foto Getty)

L'allenatore rosanero parla al sito ufficiale del club siciliano: "La chiamata della società è stata una grande emozione per me, ma poi ho pensato subito a come uscire dalle difficoltà. La salvezza? Abbiamo tutte le caratteristiche per raggiungerla"

Si chiude il 2016, momento di bilanci. Anche in casa Palermo, dove le ultime parole dell’anno sono quelle di Eugenio Corini. Il nuovo allenatore rosanero, subentrato poche settimane fa al posto di Roberto De Zerbi, traccia il suo personale bilancio del 2016 parlando anche della sua squadra: "E’ stato un anno di studio per me, c’è sempre da migliorarsi nella propria preparazione per capire le squadre e i giocatori e farsi trovare pronti per un’eventuale chiamata. E’ arrivata da una società che amo profondamente e, consapevole delle difficoltà che avrei trovato, sono venuto qua con grande spirito, grande voglia di raggiungere un obiettivo difficile ma per cui abbiamo tutte le caratteristiche per essere in gradi di farlo. Questo è lo spirito che ha contraddistinto me, i miei collaboratori e tutta la squadra: credere in qualcosa di complicato, ma realizzabile", spiega l’allenatore rosanero.

La chiamata del Palermo - "E’ stata un’emozione grande, per me il Palermo rappresenta qualcosa di straordinario. Poi ho pensato, da allenatore, a cosa avrei potuto fare per migliorare lo stato delle cose. E questo è stato il processo che ha seguito l’emozione iniziale per la chiamata della società. Ogni persona deve saper reagire alle difficoltà, così si dimostrano le proprie forze. Noi abbiamo caratteristiche importanti per far sì che possiamo raggiungere la salvezza", prosegue Corini.

I tifosi - "La spinta che dà il pubblico è straordinaria, l’atto di fede e di amore dei 22mila che sono venuti contro il Chievo è stato straordinario. Io spero ci siano sempre spettatori in più, questo per noi è fondamentale. Anche con il loro amore possiamo raggiungere il nostro obiettivo", aggiunge l’allenatore del Palermo.

Il regalo per il 2017 - "Quello che vorrei è poter festeggiare la salvezza, mantenere una categoria che ha meritato e che merita. Vorrebbe dire aver raggiunto il nostro obiettivo", sottolinea Corini.

L’Empoli - "E’ uno scontro diretto molto importante, sappiamo che l’Empoli è un’ottima squadra ma andremo con l’atteggiamento giusto e con la voglia di portare a casa un risultato positivo", conclude l’allenatore rosanero.

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky