14 gennaio 2017

Sousa: "Non penso al futuro, onoriamo i tifosi"

print-icon
Paulo Sousa - Fiorentina

Paulo Sousa, allenatore della Fiorentina (Getty)

Gara difficile per la Fiorentina, al Franchi arriva la Juventus: "Spero in un risultato diverso rispetto all'andata". Così l'allenatore viola in conferenza: "Kalinic sta bene, Borja recupera. Astori al 100%. Lavoriamo per migliorare"

Dopo la gara rinviata col Pescara, la Fiorentina torna in campo. Obiettivo tre punti, specie dopo i 3 risultati consecutivi senza vittorie (2 sconfitte, un pareggio). Nel mezzo, solo il successo in Coppa Italia contro il Chievo. Ora si riparte, al Franchi arriva la Juve. Partita storica, sentita. In campo e sul mercato. Da non perdere. Ecco le parole di Sousa in conferenza.

Come si batte la Juve? - "Dobbiamo fare meglio di quello che sappiamo fare. Quando i nostri avversari sono di alto livello chiaramente è più difficile. Non dobbiamo spiegare l'importanza di questa gara per tutti noi". Bianconeri squadra tosta: "Ne abbiamo già parlato, serve cattiveria agonistica, cerchiamo sempre di migliorare, non solo a livello professionale. Nella vita servono carattere e personalità. Questa squadra può crescere ancora, si può vincere perdere o pareggiare: sarei soddisfatto se riuscissimo a mantenere la performance dello scorso anno, sperando in un risultato diverso. Non ci dovremo solo difendere e cercare il contropiede, i bianconeri hanno una forte identità. All'andata abbiamo subito il pressing dei nostri avversari ma nella ripresa abbiamo controllato il possesso e il gioco. La Juve difende molto bene, con qualità difensiva e fisica. Questo ci crea difficoltà anche nel momento della creazione del gioco. Loro però possono soffrire la nostra capacità di controllare il gioco".

Sportiello e futuro - L'ex portiere dell'Atalanta è stato ufficializzato venerdì, parola a Sousa: "Serviva una competitività interna nel ruolo di portiere. Marco arriva per questo, cerchiamo di inserirlo il prima possibile". Concentrato sul presente. Dribblata la domanda su un possibile futuro da allenatore della Juventus: "Ho scelto di allenare, sono partito dai settori giovanili e sto migliorando. Il mio futuro dipende dal mio presente e sono concentrato su quello". 

Kalinic e non solo - "Nikola non ha iniziato bene l'anno dal punto di vista realizzativo. Sta bene, si allena bene ed è a disposizione al 100%. Borja Valero? Si allena e credo che recupererà anche Astori. Si sta allenando al 100%". Su Higuain: "Per difendere bene dovremo cercare di avere palla e tenerla il più pèossibile. Non ci saranno marcature individuali". Il Franchi sarà pieno: "Dobbiamo fare sempre meglio, per noi e per i nostri tifosi. Quella di domani è una partita importante, diversa. Dobbiamo dare tutto onorando la nostra maglia e il nostro pubblico". Un aggettivo per descrivere la gara con la Juve? "Vincente". Sull'inizio del campionato: "Neanche quando eravamo primi mi sentivo soddisfatto. Dobbiamo avere l'ambizione di migliorare. Vogliamo crescere tutti insieme, ci proviamo giorno dopo giorno In classifica ci mancano 6-8 punti. Li meritavamo. Errori? Dobbiamo migliorare anche qui".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky