29 gennaio 2017

Atalanta, Gasp: "Ottimo Petagna. Europa? Siamo lì"

print-icon
Giampiero Gasperini - Atalanta

Giampiero Gasperini, allenatore dell'Atalanta (Getty)

Pareggio in trasferta per i nerazzurri, ecco il commento dell'allenatore su Sky Sport: "C'è rammarico. Mercato? Non penso che ci saranno sorprese particolari da qui alla fine, ma non vedo l'ora che chiuda". Infine, sull'Europa: "Se tra 5-6 giornate siamo ancora in corsa tutto può accadere"

E alla fine arriva il pari. Ci pensa Andrea Petagna, la riacciufa lui. Di forza, di potenza, da punta vera. Con l'Atalanta che fa 1-1 a Torino coi granata ma manca il sorpasso alla Lazio di Simone Inzaghi (sconfitta ieri dal Chievo). Così Gasperini - allenatore dei nerazzurri - ai microfoni di Sky Sport: "Mercato? Non credo che ci saranno sorprese particolari da qui alla fine, ma non vedo l'ora che chiuda. Abbiamo sofferto un po' l'inizio di gara, ma pian piano abbiamo trovato le nostre linee di gioco. Il secondo tempo è stato quasi a senso unico, abbiamo avuto tante chances". Sulle possibilità di andare in Europa: "Queste partite ci danno la dimensione. Se stiamo lì tra 5-6 giornate tutto può succedere". Infine, un commento su Gagliardini, reduce da ottime partite con l'Inter dopo il trasferimento dall'Atalanta: "Mi auguravo questa sua imposizione anche all'Inter. Ha mezzi importanti. Arrivare in una piazza come quella di Milano era difficile, io gli ho detto di non entrare timidamente, doveva essere da subito un giocatore importante perché non avrebbe avuto molto tempo. C'è soltanto da complimentarsi con lui". 

Gasperini: "C'è rammarico!" - "E’ la diagnosi della gara, non abbiamo sfruttato numerose occasioni. Non era facile dopo un inizio di difficoltà. Poi abbiamo recuperato e dobbiamo essere soddisfatti per la partita fatta”. Chiave di lettura: "Siamo partiti a rilento come con la Lazio ma venivamo da tre partite. Oggi non so spiegarmelo. Anche in occasione del loro gol abbiamo perso qualche pallone di troppo, poi siamo cresciuti, abbiamo giocato meglio, più attenti e siamo stati molto più pericolosi". Sugli errori di Kurtic: "Accetto il suggerimento di farlo allenare contro il muro. Così l’occasione di Petagna. Kessie ci ha dato una grossa mano, più sostegno in mezzo al campo e una spinta superiore. E’ stato positivo il suo ingresso”. Mercato, situazione Carmona: "In Cile? Non lo so, bisogna chiedere a lui se si mette d’accordo, nelle prossime 48 ore deve decidere il suo futuro”. Su Petagna: "Lui è sempre stato molto sveglio, sta facendo un campionato straordinario ed ero convinto che avrebbe cominciato pure a fare gol. Lui si crea sempre le occasioni, è straordinario per il gioco della squadra”. Infine, su Miha: "Ha detto che l'Atalanta era la squadra meno attrezzata per l'Europa. Noi siamo li, giochiamo contro squadre forti e ci sta che dall’esterno ci diano meno credito. Alla fine contano i punti e la classifica. Siamo li e vogliamo restarci ancora per qualche giornata”

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky