05 febbraio 2017

Lazio, Parolo show: "Porto a casa anche la maglia"

print-icon
Marco Parolo - Lazio

Marco Parolo, centrocampista della Lazio dopo il poker segnato al Pescara (Getty)

Sei reti per la Lazio, Parolo protagonista assoluto: "Ringrazio chi mi sta vicino, avevo segnato una tripletta nell'U20 di Serie C, mai quattro reti!". Pallone a casa e sorrisone, anche Inzaghi è contento. Così su Sky Sport: "Felice per il secondo tempo, Keita è fondamentale, una risorsa"

Quattro gol non li aveva mai segnati. Tre sì, ma tanti anni fa: "Avevo fatto una tripletta con l’under 20 di Serie C". Ora poker e un bel sorriso. Pallone a casa? Ovvio, ma non solo quello: "Con 3 gol ci si porta a casa il pallone, con 4 pallone, maglietta, pantaloncini e calzettoni!". Tutti messi in un quadretto, lì in bella vista. Che giornata per Marco Parolo, protagonista assoluto con la "sua" Lazio. Sei gol al Pescara, quattro li ha segnati lui. Indimenticabile. "Unico!". Questo il suo commento su Sky Sport: "Ringrazio tutti quelli che mi stanno vicino, mi danno una grande mano. Abbiamo vinto due volte oggi, dopo il primo quarto d’ora e poi dopo il loro pareggio. Se non siamo concentrati facciamo fatica con chiunque, poi appena abbiamo riattaccato la spina abbiamo fatto nostro il match". Un po' di fatica, ma poi i sei gol parlano da soli: "Ci è capitato altre volte in partite importanti di fare un ottimo primo tempo e poi nel secondo ci abbassavamo e perdevamo la partita, oggi siamo stati bravi a reagire. Con il Milan è una prova importante per mettere punti tra noi e una diretta avversaria per l'Europa”.

Sei gol, tre punti - Nonostante un piccolo blackout la Lazio vince a Pescara. 6-2, sì. Poker di Marco Parolo, poi Immobile e Keita. Sconfitta col Chievo riscattata, così Inzaghi su Sky Sport: "Abbiamo avuto un ottimo approccio in entrambi i tempi, sul 2-0 abbiamo abbassato la guardia pensando di aver vinto la partita. In Serie A non puoi farlo, ci siamo rimessi in campo e abbiamo segnato 4 gol, ci siamo ripresi quei punti lasciati sabato col Chievo". Su Keita, tornato dalla Coppa d'Africa e subito protagonista con un gol: "E' 'fondamentale, mi ha convinto subito, era giusto farlo giocare dall'inizio, nonostante avesse fatto solo tre allenamenti. La squadra ha valori anche senza di lui però, martedì abbiamo vinto e non c'era. E' comunque una risorsa, sta a me vedere quando poterlo utilizzare nel migliore dei modi".

Con le grandi diversi punti persi... - "Martedì abbiamo dimostrato che possiamo vincere, l'Inter era una delle squadre più in forma d'Europa. Abbiamo il nostro processo di crescita, ogni tanto incontra qualche sconfitta immeritata come col Chievo. Abbiamo vinto meritando entrambe le partite, giocando anche un ottimo calcio". Difesa da migliorare: "Quello sicuro, c'è sempre da migliorare, sabato abbiamo preso un gol dopo un tiro in porta, martedì contro l'Inter abbiamo giocato bene e oggi siamo calati, ma la difesa deve essere supportata da tutta la squadra, in quei 15 minuti del primo tempo ci siamo allungati e abbiamo pagato. Il Pescara ha giocatori svegli, tecnici, ci ha messo in difficoltà. Abbiamo avuto il giusto approccio, ora andiamo a casa con questa vittoria. Abbiamo sistemato la classifica".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky