20 febbraio 2017

Palermo, il ds Salerno: "Salvezza? Si può"

print-icon
Nicola Salerno - Palermo

Nicola Salerno, ds del Palermo, e Toni Sunjic (getty)

Il ds rosanero ha fatto il punto sul momento della squadra: "Le difficoltà ci sono, dobbiamo lottare ogni giorno. Con la Samp grande occasione per accorciare sull'Empoli". Possibili svincolati in arrivo? "Se ci sarà la possibilità non diremo di no"

“Le difficoltà oggettive ci sono, siamo una squadra che deve lottare tutti i giorni. Questo lo sapevo, io non ho fatto campionati facili nella mia vita”: il messaggio lanciato da Nicola Salerno, ds del Palermo, è chiaro. Settimana prossima l’occasione di avvicinarsi alla zona salvezza, in casa contro la Sampdoria (l’Empoli giocherà con la Juventus). “Dobbiamo raggiungere l’obiettivo salvezza - ha detto in conferenza - che è alla nostra portata visto che ci crede anche il Pescara. Noi, oltre ad avere lo scontro diretto in casa contro l’Empoli, abbiamo altre chance. Negli scontri diretti non abbiamo fatto male, io sono sereno”. Contro la Sampdoria “dobbiamo giocarci tutte le nostre carte perché in caso di successo e ko dell’Empoli contro la Juventus la salvezza sarebbe ad un tiro di schioppo”.

“I ragazzi sono quotidianamente attenti - prosegue il ds rosanero - Abbiamo affrontato Juventus e Atalanta che possono mettere in difficoltà chiunque. Allo Stadium i bianconeri sono impressionanti, possono mettere in difficoltà anche il Real Madrid. L’Atalanta, invece, è in piena lotta per l’Europa. Contro la Juventus, Diamanti è entrato ed ha fatto bene. Le scelte le fa l’allenatore, vedremo in settimana come stanno i ragazzi per la formazione di domenica”. Sull’arrivo di possibili svincolati: “Non è facile in questo momento trovare giocatori svincolati con una condizione ottimale. Mancano tredici partite alla fine, in questo momento pensiamo a tirare fuori il massimo da quelli che abbiamo. Se dovesse esserci la chance di trovare uno svincolato pronto non ci tireremo indietro”.

In campo - Intanto il Palermo, dopo i due giorni di riposo concessi da Diego Lopez, ha ripreso oggi il percorso d'avvicinamento al match di domenica contro la Samp. Per i rosanero, al ''Tenente Onorato'' di Boccadifalco, giornata dedicata a lavori atletici. Per Rispoli e compagni, la seduta è iniziata con il Test di Mader ed è proseguita con esercitazioni aerobiche. Al termine delle corse, lavori in palestra. Andrea Fulignati ha lavorato regolarmente col gruppo. Trattamenti fisioterapici programmati per Edoardo Goldaniga, dopo il trauma contusivo sulla porzione inferiore del torace sinistro rimediato durante la gara contro la Juventus. Fisioterapia per Simone Lo Faso, Giuseppe Pezzella, Slobodan Rajkovic e Stefan Silva.

Sunjic - Il difensore ex Stoccarda ha parlato del momento dei suoi: "La sfida con la Sampdoria è importante per noi, dopo aver giocato con la Juventus. Questa partita va dimenticata il prima possibile, abbiamo incontrato la migliore squadra del campionato e adesso dobbiamo concentrarci sulla prossima per ottenere i tre punti. Sarà dura, ma ci proveremo”. Solo qualche minuto in campo finora per lui: “Chiaro, ogni giocatore vuole giocare il più possibile. Il mio compito è allenarmi duramente per farmi trovare pronto ad ogni occasione. Sono felice di aver avuto un po' di spazio finora e devo continuare così per giocare ancora di più”. A Palermo "sto bene, è davvero una bella città - prosegue Sunjic - C’è un clima ottimo, non ho però avuto molto tempo per visitarla perché ho pensato solo ad allenarmi. Qui però si vive bene. Centrare la salvezza non sarà facile, ma questo è il nostro obiettivo e abbiamo le possibilità per farcela. Se dovessimo vincere la prossima sfida e l’Empoli dovesse perdere, ci troveremmo a cinque punti di distacco. Si riaprirebbe la lotta salvezza”.

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky