Toro, Mihajlovic: "Belotti diventerà il più forte"

Serie A

L'allenatore granata soddisfatto per il 2-2 contro la Fiorentina ma contrariato per il primo tempo della squadra: "Avrei dovuto cambiarne undici. Nel secondo ho visto il Toro che piace a me". Su Belotti: "Diventerà l'attaccante più forte del campionato"

"Praticamente per un'ora non siamo entrati in campo. Era difficile salvare qualcosa, avevamo preparato una gara e ne abbiamo giocata un’altra”. Sinisa Mihajlovic critico nei confronti dei suoi al termine della gara del Franchi, pareggiata 2-2 in rimonta contro la Fiorentina. “Dopo il rigore sbagliato ci siamo svegliati e abbiamo visto il Toro che piace a me. Di positivo c'è la rimonta e la reazione. Speriamo che dalle prossime partite ricominciamo a giocare come sappiamo”. Primo tempo da buttare: ”La responsabilità principale è che non abbiamo giocato la partita come l'avevamo preparata. Avrei dovuto cambiare undici giocatori perchè non c'era nulla da salvare. Nel secondo tempo abbiamo cercato di rimettere tutto apposto, l'ingresso di Rossettini ha dato sicurezza al reparto. Dobbiamo ripartire dall'ultima mezz’ora".

Rigori indigesti - Un altro rigore sbagliato dai granata in campionato, questa volta da Belotti: “Sono stati tutti e cinque decisivi - ha detto Mihajlovic - Perchè penso che tutti e cinque avrebbero cambiato il risultati e se avessimo segnato tutti i rigori avremmo 7 punti in più. Anche Belotti dopo il rigore sbagliato poteva crollare e invece non ha mollato. Ci alleniamo ai rigori, ma evidentemente la pressione ci gioca brutti scherzi”. Tanti gol presi anche da palla inattiva: “Il problema sulla palle inattive è che noi non abbiamo fisicità. La cosa peggiore prima della partita è dare le marcature. Abbiamo pensato anche a marcare a zona ma i ragazzi si sentono più sicuri così. Devo dire che comunque che sono sei, sette partite che non prendiamo gol su palla inattiva. Siamo migliorati molto da questo punto di vista".

All’attacco - Sulla possibilità di cambiare modulo: “Questa squadra è costruita per attaccare”, ha ammesso l’allenatore serbo. “Noi abbiamo diversi moduli che cambiamo a partita in corso, ma abbiamo anche le nostre caratteristiche. Sicuramente si può e si deve migliorare, ma quasi tutti i gol che abbiamo preso sono stati errori individuali”. Belotti come Dzeko e Higuain: ”Se non sbagliava i tre rigori sarebbe il capocannoniere. Io penso che Belotti, per la sua giovane età e per i margini di miglioramento, sia il più forte attaccante italiano e in prospettiva diventerà il più forte attaccante del campionato".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche