06 marzo 2017

ll Bologna perde Rizzo: out tre settimane

print-icon
Luca Rizzo - Bologna

Bologna: Luca Rizzo e Blerim Dzemaili esultano dopo un gol (getty)

Il centrocampista rossoblu dovrà stare fuori per una lesione del muscolo semimembranoso destro. Intanto, dopo il ko con la Lazio (quarto consecutivo in casa), Dzemaili ha analizzato la situazione della squadra: "È un periodo negativo, i tifosi hanno diritto di fischiare. Ma ce la stiamo mettendo tutta"

Il Bologna torna subito in campo, per cercare di dimenticare velocemente la partita contro la Lazio. 2-0 al Dall’Ara e quarta sconfitta consecutiva maturata in casa per i rossoblu, che continuano così la loro crisi di risultati. La possibilità di riscattare il periodo nero domenica prossima sul campo del Sassuolo. Donadoni per la gara contro i neroverdi di Di Francesco non avrà sicuramente a disposizione Luca Rizzo: il centrocampista, dopo essere stato sottoposto a esami accurati, dovrà stare fuori fino a tre settimane: per lui lesione di lesione di primo grado al semimembranoso destro. Out resta anche Daniele Gastaldello, che sta ancora svolgendo terapie in preparazione del rientro.  

Autocritica Dzemaili - Dopo la sconfitta contro la Lazio ha parlato anche Blerim Dzemaili, uno degli uomini di fiducia di Donadoni: “Sicuramente è un periodo negativo per noi, i tifosi hanno il diritto di fischiare e applaudire, è una cosa che abbiamo il dovere di accettare. Abbiamo affrontato però un’avversaria molto forte, bisogna fargli i complimenti, in questa stagione la Lazio è una bella squadra. Noi abbiamo tante difficoltà per i tanti giocatori che sono stati fuori per periodi lunghi, abbiamo perso tanti punti negli ultimi minuti e questo è dettato dalla inesperienza. Dobbiamo rialzarci e giocare come abbiamo fatto all’inizio, abbiamo dimostrato di poter giocare un bel calcio”. Ansia da gol? “Dobbiamo analizzare le cose che non vanno bene, nelle ultime gare abbiamo concluso poco, bisogna migliorare come in tante cose. Abbiamo affrontato una Lazio forte ma ci abbiamo provato: dobbiamo continuare ad essere tranquilli e allo stesso tempo un po’ preoccupati. A volte la preoccupazione fa anche bene…”, ha concluso lo svizzero.

Fiducia Bigon: Donadoni resta - “Siamo un po’ a credito con la fortuna ma la squadra sta facendo cose buone - ha detto il ds rossoblu - Dobbiamo guardare le prestazioni al di là di risultati. Come rispondo alle voci su Donadoni a rischio? Con un sorriso. Il progetto che portiamo avanti è condiviso con l’allenatore, dobbiamo valutare da dove siamo partiti, il fatto che abbiamo acquistato dei giovani e che abbiamo fatto 28 punti in un’annata complicata e abbiamo anche un buon margine sulla zona retrocessione. Ci vuole tempo".  

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky