Udinese, Angella: "Pronto a sfruttare ogni chance"

Serie A
Luigi Delneri, allenatore dell'Udinese (Getty)
delneri_getty

Queste le parole del difensore bianconero: "Io cerco sempre di farmi trovare pronto, questo è il mio dovere. Credo che ci attenda una gara molto difficile a Pescara. Chi pensa che sia facile, sbaglia. Loro giocheranno alla morte"

Lo chiamano il "dodicesimo uomo". E in effetti hanno ragione, perché ogni volta che ha giocato si è fatto trovare pronto. Parliamo di Gabriele Angella, difensore dell'Udinese. Queste le sue parole al termine del test contro il Bassano (5-0). Ora il Pescara: "Io cerco sempre di farmi trovare pronto, questo è il mio dovere. Credo che ci attenda una gara molto difficile a Pescara. Chi pensa che sia facile, sbaglia. Loro giocheranno alla morte. Noi dovremo fare lo stesso. Cercheremo di portare a casa punti importanti". Sulla Juve: "Penso che l’atteggiamento non sia mai mancato, noi vogliamo sempre fare bene. E’ normale che certe volte non riusciamo e questo ci dispiace.. Vi assicuro che noi cerchiamo sempre di allenarci al massimo. Con la Juve credo che abbiamo dimostrato di avere qualità, di essere un gruppo e di avere motivazioni importanti. Ovvio che contro la Juve le motivazioni vengano da sole, però giocare contro di loro non è mai facile. Ora dobbiamo fare bene anche a Pescara, impegno che sulla carta sembra una gara semplice ma non lo è. Dobbiamo trovare le motivazioni dentro di noi per fare bene". Che voto ti daresti? "Mi aspettavo di giocare di più, credo che questo sia normale. Però cerco di sfruttare ogni occasione che mi venga data. E’ inutile piangersi addosso, ognuno deve dare il massimo e quando viene chiamato in causa deve rispondere. Se ci si piange addosso, non si va da nessuna parte".

Sulla fiducia di Delneri - "Mi trovo benissimo con l’allenatore e con i compagni. Sento la fiducia, sì, ma me la devo guadagnare di settimana in settimana. E’ normale c’è chi gioca titolare e chi deve fare la riserva. Tutti vorremmo giocare, ovviamente ma siamo un gruppo di 27 giocatori e non tutti possono scendere in campo. Il nostro lavoro è farsi trovare pronti. Se tutti si lamentassero, sarebbe un problema. Poi Danilo e Felipe stanno facendo un buon campionato e quindi è giusto che, fin quando loro fanno buone prestazioni, giochino. E’ normale che ogni volta che io verrò chiamato in causa, cerchi di dimostrare il mio valore. Però se ognuno si lamenta, il gruppo non si forma e non andiamo da nessuna parte. Samir? E’ un buon giocatore, sta interpretando benissimo il ruolo di terzino sinistro, ha doti importanti". Sulle ultime gare: "Credo che sia il frutto di un lavoro iniziato già da tempo. Con il mister Delneri stiamo lavorando molto sulla difensiva e penso che abbia un modo di lavorare particolare. Tutti i difensori sono chiamati a fare gli stessi movimenti, devono giocare insieme".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport