24 marzo 2017

Lazio, Murgia: "Meritiamo di stare in alto"

print-icon
Alessandro Murgia - Lazio

Alessandro Murgia, centrocampista della Lazio (Getty)

Presente e futuro, queste le parole del centrocampista ai canali ufficiali del club: "Mi alleno alla grande, cerco di migliorarmi". Sul derby: "Spero di giocare, vediamo". Infine sulla Nazionale: "E' un sogno, spero di far bene con questa maglia e arrivare lì. Ora arriveranno le gare decisive"

Sogni, aspettative e obiettivi: "Il debutto è stato fantastico, ora spero di giocare nel derby!". Alessandro Murgia non si pone limiti, non è nel suo stile. Bravo ragazzo lui, uno con la faccia pulita e gli occhi buoni. Ma al tempo stesso ambizioso e determinato, idee chiarissime: "Mi alleno alla grande, cerco di migliorarmi, poi vedremo nel futuro". Attraverso i microfoni di Lazio Style Radio - il canale ufficiale del club - Murgia ha parlato così della sua stagione in A. 

"Grazie Inzaghi, che emozione la prima da titolare!" - Così Murgia: "L’emozione della prima da titolare sono stante tante, fantastico. Poter giocare dal primo minuto all’Olimpico è il sogno di ogni ragazzo. Era importante la vittoria, sono contento che il mister mi abbia schierato in quel ruolo, mi piace, ho lavorato giorni prima in quella posizione impegnandomi molto. Io vice Biglia? Penso che Lucas sia straordinario, difficile da sostituire. Se sono in campo però, so come giocare, cerco di verticalizzare, come dice il mister. Mi alleno alla grande, cerco di migliorarmi, poi vedremo nel futuro". Su Inzaghi: "Con il mister ho un grandissimo rapporto, sia in campo che fuori. C’è stima reciproca, lo ringrazio: mi ha cresciuto portandomi qui dandomi chance importanti. Posso ringraziarlo solo in campo con grandi prestazioni".

Ora c'è la sosta - "Ci sono i pro e i contro. Per staccare una settimana di lavoro e poco mentale ci sta. Poi però bisogna preparare la partita che verrà, con i giocatori che arrivano in giorni diversi. Di certo prepareremo al meglio la partita. In questi giorni facciamo gruppo però, c’è tanto divertimento. Ma anche quando siamo al completo, il divertimento non manca mai. A Cagliari è arrivato un risultato positivo. Possiamo fare di più, soprattutto con le piccole. È mancata la cattiveria giusta, a Cagliari non era facile arrivare. Un piccolo stop, ma pensiamo già alla prossima. Il Sassuolo è una grande squadra, piena di giovani con un bravo mister. Lo staff è pronto sempre a studiare l’avversario, siamo fiduciosi. Andremo lì pronti a portare a casa i 3 punti. Vediamo partita dopo partita. Si vedono da qui le grandi squadre. Con il Sassuolo non sarà facile, nella prossima giornata ci sono tanti scontri diretti".

"Derby? Vorrei giocare! E la Nazionale..." - Un commento sulla sfida di Tim Cup contro la Roma: "Ci spero a giocare da titolare con Parolo squalificato. Metterò in difficoltà il mister, sarà lui a fare la scelta. O io o Lulic, non conta. Tutti insieme verso un obiettivo, quello di vincere. Poi ovvio, ci spero. Il derby è importante, ha un peso con una finale in palio. Ci spero, poi vediamo". Infine sulla Nazionale: "Come ho sempre detto: la Nazionale è un sogno. Una bella vetrina per misurarsi con altri giocatori di tutto il mondo. Il mio presente è la Lazio, poi se la convocazione arriva meglio ancora. Spero di fare bene con la maglia della Lazio e arrivare all’Italia".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky