08 aprile 2017

Serie A, doppio Higuain: Juventus-Chievo 2-0

print-icon

I bianconeri non pensano al Barcellona. Un gol per tempo del Pipita piega la squadra di Maran: la squadra di Allegri è per ora a +9 contro la Roma. Partita fantastica di Paulo Dybala 

JUVENTUS-CHIEVO 2-0

23'  e 84' Higuain

C'è il Barcellona alle porte, la Juve però non si distrae. Con la seconda doppietta di fila di Gonzalo Higuain (21 in campionato) piega il Chievo, riprende il cammino dopo il pareggio del San Paolo contro il Napoli, e vola momentaneamente a +9 sulla Roma di Spalletti. Risultato mai in discussione nel fortino Stadium. Quando i bianconeri sembravano aver mollato un po' mentalmente la partita, ancora il Pipita l’ha chiusa. Un risultato che non racconta al meglio la buona gara del Chievo. Nella seconda parte di gara, Pellissier e compagni hanno costruito almeno tre occasioni da rete, senza riuscire però a battere Buffon. La squadra di Maran la gara l’ha cominciata anche bene. Difesa con ordine, e tentativi di ripartenza. Dybala però, nel primo tempo è davvero imprendibile e sfoggia tutto il meglio del suo repertorio. Tunnel, discese sulla fascia pericolosissime e assist sempre invitanti. E’ proprio una sua giocata a destra, a permettere di sbloccare la gara a Gonzalo Higuain. La Joya juventina salta Radovanovic e serve il Pipita, che in girata trova l’angolino più lontano per Seculin. Il bomber argentino è già nella storia della Juve: gli ultimi a segnare almeno 20 gol con la maglia bianconera alla prima stagione, sono stati niente di meno che Charles e Sivori. Martedì, allo Stadium, arriva il Barcellona: l’appuntamento decisivo che i tifosi bianconeri aspettano da troppo tempo. Dopo i due gol al Napoli, altri due al Chievo, sarà proprio Higuain l'uomo più atteso.

Le scelte

Allegri pensa all'appuntamento di Champions e fa turnover in difesa. Chiellini e Bonucci restano in panchina, in campo ci sono Barzagli e Rugani. Con Lichtsteiner e Alex Sandro sulle fasce. In mezzo al campo Khedira e Marchisio, non Pjanic. Con l’assenza di Mandzukic, Cuadrado, Dybala e Sturaro giocano alle spalle di Higuain. Per Maran, reduce da due sconfitte consecutive contro Bologna e Crotone, classico 4-3-1-2. In porta c’è Seculin, e non Sorrentino. In avanti Meggiorini fa coppia con Pellissier. Alle loro spalle Birsa. A centrocampo Radovanovic con Hetemaj e Castro.

Dybala super

Nel primo tempo, c’è un giocatore sugli altri. Ed è Paulo Dybala. L’argentino è il vero trascinatore della Juve. Prova ad andare in gol due volte: al 19’ e al 21’. In entrambi i casi para Seculin. Il Chievo si difende bene, ma costruisce poco. I bianconeri vorrebbero chiuderla il prima possibile. Ne entra solo una però. La girata di Higuain del 23’, dopo un’azione fantastica proprio di Dybala.

Sesta doppietta per Higuain

Nella ripresa, dopo sessanta minuti la Juve cala un po' mentalmente. E il Chievo prova a spingere. Al 48’ Buffon para su Pellissier. Al 52’ cross di Birsa e colpo di testa di Meggiorini: il capitano bianconero para ancora senza problemi. Al 60’ un’altra girata di Higuain finisce fuori di poco. Al 73’, il Chievo mette i brividi a Buffon: cross di Birsa dalla destra e colpo di testa per il neo entrato Inglese, che finisce fuori di poco. Questa davvero clamorosa. Il capitano bianconero respinge, e si fa sentire dai suoi: non vuole cali di concentrazione. Allegri si scalda in panchina. All'84' Higuain la chiude. La Juve è a 77 punti in classifica. Martedì arriverà il Barcellona, dopo la sconfitta di campionato contro il Malaga. Inutile dire, che da ora, l’attenzione juventina è concentrata proprio su quella gara.

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky