07 maggio 2017

Fiorentina, Bernardeschi: "Difficile giocare con un clima così"

print-icon
Fiorentina, Bernardeschi

Federico Bernardeschi, calciatore della Fiorentina (fonte Getty)

Lo sfogo di Federico Bernardeschi dopo le contestazioni di oggi: "Siamo un gruppo di grandi uomini ma giocare in questo clima non è facile". Andrea Della Valle lo segue: "Solo la passione mi fa andare avanti". Il rammarico di Sousa: "Meritavamo di più"

Occasione per l’Europa persa, la Fiorentina pareggia 2-2 contro il Sassuolo non riuscendo ad avvicinarsi al sesto posto. Dopo il vantaggio di Chiesa, i viola hanno subito il ritorno neroverde nella ripresa. A salvare i viola nel finale è stato Federico Bernardeschi, entrato al 15’ al posto di Badelj e risultato decisivo con un rigore procurato ed un gol segnato. "E’ difficile arrivare in Europa, ma ci crediamo – ha dichiarato il fantasista viola - Dispiace perché questo è un gruppo costituito da grandi uomini e grandi calciatori, ma giocare in un clima così è difficile. Rigore? Kalinic mi ha detto qualcosa e io gli ho detto di calciare tranquillo. I rigori si segnano e si sbagliano, non è un problema. E’ un problema solo quando non c’è agonismo. Sappiamo che il nostro limite è sulla gestione della partita, ci dispiace tanto. Sicuramente sentirci dire tante cose non è bello". 

Della Valle: "Solo la passione mi fa andare avanti"

E’ arrivato lo sfogo di Bernardeschi, ma anche Andrea Della Valle ha voluto lanciare un messaggio ai tifosi dopo le forti contestazioni di oggi: "Tra qualche settimane avremo modo di fare le nostre considerazioni – ha dichiarato il presidente viola – avrò tante cose da dire, trovo incomprensibile un atteggiamento del genere. Tutti facciamo i nostri errori ma arrivare al punto di creare questa situazione ambientale lascia qualcosa oltre l’amarezza. Solo la passione mi fa andare avanti, quest’atteggiamento mi sta prendendo in contropiede". Sul finale di stagione: "La matematica dice che non è ancora chiusa, oggi abbiamo avuto una grande reazione. Non è ancora il momento di fare bilanci, sabato sarà l’ultima speranza per noi. Peccato perché avevamo la vittoria ad un passo. Rinnovo Bernardeschi? Faremo di tutto per trattenerlo, lui come tanti verrà ricercato da molte squadre".

Sousa: "Contestazione? Sono sentimenti dei tifosi"

Con un pizzico di rammarico Paulo Sousa ha commentato così il 2-2 del Mapei Stadium: "Non abbiamo iniziato benissimo la partita – ha dichiarato l’allenatore viola – Molto è dipeso anche dalle condizioni di Badelj, mancava nella mobilità per farci scavalcare la loro pressione. Bernardeschi poi ha avuto bisogno di alcuni minuti per entrare in partita, abbiamo avuto il rigore ed altre opportunità che abbiamo sbagliato. In inferiorità numerica abbiamo concesso più spazi al Sassuolo, perché volevamo vincere ed il cambio di Babacar lo dimostra. I ragazzi meritavano di più in questa partita ma, in ogni caso, abbiamo preso un punto". Infine, sulla contestazione dei tifosi: "Sono sentimenti che loro esprimono, io devo pensare a parlare di calcio. Bilancio sul biennio viola? Ci sarà tempo per parlarne".

CALCIOMERCATO - tutti i video

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky