Caricamento in corso...
15 luglio 2017

Cagliari, Miangue: "Qui come a casa. Marcelo e Alaba i miei modelli"

print-icon
Miangue, Cagliari

Miangue, Cagliari (Getty)

Arrivato a titolo definivo dall’Inter dopo i sei mesi in prestito della scorsa stagione, il terzino classe 1997 parla dal ritiro di Pejo: "Qui mi sono subito sentito a casa, sarà la stagione più importante della mia vita. Marcelo e Alaba i modelli"

Calciomercato L'Originale, da lunedì 17 luglio alle 23 su Sky Sport 1 e Supercalcio

TUTTE LE TRATTATIVE DI OGGI

In prestito dall’Inter negli ultimi sei mesi della scorsa stagione, Senna Miangue riparte ancora da Cagliari: la società del presidente Tommaso Giulini, infatti, ha deciso di puntare forte sul terzino classe 1997, acquistato a titolo definitivo dal club nerazzurro. "A Cagliari mi sono sentito da subito a casa, sono contento che la società abbia voluto acquistarmi, mi trovo bene in Sardegna e con i compagni: abbiamo una squadra forte", le parole di Miangue. Che, nonostante la giovane età, dimostra subito di avere le idee chiare: "La stagione che sta per cominciare è la più importante della mia vita, farò di tutto per essere pronto. Mi spiace aver trovato poco spazio l'anno scorso, ma c'era un giocatore forte come Murru. Io imparo e cerco di convincere il mister a puntare su di me. Mi metterò a disposizione sua e della squadra e dovrò farmi trovare pronto. Certo, fare il titolare nel Cagliari è una cosa particolare: rappresenti un'Isola intera e hai una bella responsabilità", le parole del terzino rossoblù, tra i più positivi in questa prima parte dei ritiro.

Miangue: "Devo migliorare tatticamente. Marcelo e Alaba i modelli"

Colori nerazzurri che rappresentano ormai il passato, nel presente e nel futuro di Miangue c’è ancora la Sardegna. "Cosa cambia tra Cagliari e Inter? Per me poco: sono due grandi squadre, ci vuole la stessa professionalità. La nostra è una squadra molto unita, diamo il massimo in allenamento come in partita, perché stiamo bene insieme", ha proseguito il difensore rossoblù. Corsa, professionalità e ambizione, il terzino belga parla così nel corso della conferenza stampa dal ritiro di Pejo dove con il Cagliari sta preparando la nuova stagione: "I miei pregi? Corsa e statura, ma devo migliorare sull'aspetto tattico. Dipende tutto da me, voglio fare bene". Idee chiare anche sui modelli da seguire: "Marcelo del Real e Alaba del Bayern Monaco, due giocatori che guardo sempre", ha concluso il calciatore del Cagliari.