12 settembre 2017

Milan, Montella cambia: in Europa con il 3-5-2

print-icon

Confermato il cambio di modulo tattico da parte dell’allenatore rossonero: contro l’Austria Vienna in Europa League si passa al 3-5-2. In difesa rientra Romagnoli, in attacco spazio a Kalinic e  André Silva: Conti unico indisponibile

Un cambio di sistema tattico annunciato ieri alla squadra e confermato anche dalle nuove prove svolte quest’oggi a Milanello: dopo il ko contro la Lazio, Vincenzo Montella cambia modulo e già a partire dalla sfida di Europa League contro l’Austria Vienna di giovedì schiererà la squadra con il 3-5-2. Un modulo che sembra adattarsi meglio alle caratteristiche dei giocatori presenti nella rosa rossonera, iniziando proprio da Leonardo Bonucci, giocatore fortemente voluto proprio dall’allenatore del Milan. La grande novità nella gara contro l’Austria Vienna sarà dunque proprio la disposizione tattica: oltre alla difesa a tre, infatti, Montella manderà in campo le due punte, che con ogni probabilità saranno Kalinic e André Silva, due delle nuove risorse arrivate proprio dall’ultimo calciomercato. Questo il probabile undici rossonero: Donnarumma confermato tra i pali, davanti a lui una difesa a tre composta da destra a sinistra da Musacchio, Bonucci e il rientrante Romagnoli, a centrocampo invece Biglia playmaker, Kessié mezzala destra e Bonaventura mezzala sinistra, Abate e Ricardo Rodriguez sugli esterni; in avanti, tandem offensivo sarà composto da Kalinic e André Silva.

Conti indisponibile, Bonaventura e Romagnoli ok: il bollettino medio

Una distorsione alla caviglia rimediata con la maglia della Nazionale durante la gara tra Italia e Israele, un problema che ha costretto Andrea Conti a saltare la sfida di campionato persa contro la Lazio all’Olimpico e che gli impedirà di prendere parte all’esordio del Milan in Europa League contro l’Austria Vienna, visto che il calciatore non è ancora rientrato in gruppo. A fare il punto sulle condizioni fisiche del terzino rossonero è il medico sociale del club Stefano Mazzoni che ha parlato così ai microfoni di Milan TV: "Non è rientrato tra i disponibili perché ha riportato un trauma distorsivo alla caviglia destra che si era gonfiata parecchio nelle prime ore dopo l’infortunio. Devo dire che dopo una settimana la situazione è migliorata, però non è ancora guarito. Bisogna monitorare la situazione giorno dopo giorno, è però in miglioramento". Montella che invece potrà contare sia su Bonaventura che su Romagnoli: "Giacomo è entrato in campo nel corso della gara con la Lazio, nessun problema; segnali positivi anche per Romagnoli che si sta allenando con regolarità e sta bene. E’un buon momento, sono tutti a disposizione di Montella, tranne Conti", ha concluso il medico sociale del Milan Stefano Mazzoni.

I PIU' VISTI DI OGGI