Caricamento in corso...
13 settembre 2017

Lazio, Lotito: "Inzaghi alla Juventus? L’importante è il presidente"

print-icon
Lotito-Inzaghi, Lazio

Lotito-Inzaghi, Lazio (Getty)

Il presidente biancoceleste commenta così le voci di un possibile approdo di Inzaghi sulla panchina della Juventus: "Simone è una mia invenzione, per ora resta, poi si vedrà. Nel calcio si trovano giocatori e allenatori, non i presidenti"

"Simone Inzaghi piace alla Juventus? Nel calcio si trovano i giocatori, gli allenatori, ma non i presidenti. La cosa più importante è avere un presidente-tifoso e non un tifoso-presidente, altrimenti si rischia quanto successo finora in tante squadre", parole chiare quelle rilasciate da Claudio Lotito a margine di un evento nella sede Rai di Roma. Dopo l’ottimo scorso campionato concluso al quinto posto davanti a Milan e Inter ed un avvio di stagione entusiasmante – con il successo in Supercoppa contro la Juventus e i sette punti ottenuti nelle prime tre giornate di Serie A con tanto di successo roboante (4-1) contro i rossoneri nella gara dell’Olimpico di domenica scorsa – le luci dei riflettori sono tutte puntate su Simone Inzaghi.

"Simone Inzaghi è una mia invenzione. Ha un contratto con noi, poi si vedrà"

L’allenatore della Lazio è l’osservato speciale di diversi club, il presidente biancoceleste Claudio Lotito  commenta così le voci riguardanti il futuro di Simone Inzaghi: "Noi abbiamo la capacità di portare alla ribalta le persone grazie al lavoro di tutti. Inzaghi è una mia invenzione, l'ho portato nelle giovanili e ora sta dando i suoi frutti. Voi avete la capacità di attribuire il merito solo a una persona, ma non esistono maghi. Io riesco a fare le cose perché c'è un gruppo di lavoro: il direttore sportivo, per esempio, si è rivelato una delle persone più efficienti e capaci come avevo previsto. Il futuro di Inzaghi? Per ora ha un contratto con la Lazio, poi si vedrà", ha concluso Lotito.

I PIU' VISTI DI OGGI