15 settembre 2017

Fiorentina, Pioli: "Sognare aiuta a essere ambiziosi. Su Saponara…"

print-icon
Pioli, Fiorentina

Stefano Pioli, Fiorentina (Ansa)

L’allenatore viola presenta la sfida con il Bologna: "Abbiamo studiato bene, arriviamo pronti all’esame. Non temo l’entusiasmo, sognare aiuta a essere ambiziosi". Su Saponara: "Lavoro positivo in settimana, domani gioca con la Primavera"

Il netto successo contro il Verona per la prima gioia stagionale in campionato, l’obiettivo in casa Fiorentina adesso è quello di dare continuità alla vittoria del Bentegodi. "Credo che arriviamo pronti alla partita di domani e quando arrivi pronto all'esame sai di essere preparato, sai di aver studiato bene e devi affrontarlo con grande convinzione, è quello che vogliamo fare domani. Sono certo che la mia squadra saprà sacrificarsi e lottare", parla così in conferenza stampa alla vigilia della sfida con il Bologna l’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli. "Riuscire a dare continuità alle nostre prestazioni e ai nostri risultati sarebbe molto importante, possiamo farlo solamente mettendo in campo le nostre potenzialità con l'approccio giusto, ovvero quello che abbiamo avuto domenica scorsa. Serve la voglia necessaria di restare dentro la gara per 95 minuti perché bisogna essere pronti e preparati a sfruttare qualche errore che inevitabilmente faranno anche i nostri avversari. Il successo di Verona ci ha lasciato delle indicazioni positive e dobbiamo insistere su queste cose, domani però è un’altra partita, un altro avversario", ha proseguito l’allenatore viola.

"Sognare aiuta a essere ambiziosi. Saponara? Domani gioca con la Primavera"

"Noi siamo preparati a tutto, l'importante è che la mia squadra mantenga ordine, generosità e pulizia nelle giocate", ha aggiunto Pioli. L’allenatore della Fiorentina non teme un eccesso di entusiasmo dopo il 5-0 contro l’Hellas Verona: "Lavorare in un ambiente negativo credo che sia difficile per un gruppo giovane come il nostro. Lavorare in un ambiente che ha entusiasmo e che possa ritrovare positività penso che non possa farci che bene. Tanti miei colleghi dicono che non bisogna sognare: io credo che sia sbagliato. Io sognavo di fare il calciatore e poi di fare l'allenatore e non mi sono messo ad aspettare che il mio sogno si concretizzasse; mi sono rimboccato le maniche e ho lavorato. Giusto che i miei giocatori provino a sognare perché ci aiuta a essere ambiziosi, sapendo che per realizzare i nostri sogni dovremo lavorare tanto. Ci sono sei squadre più forti della Fiorentina però questo non significa che arriveranno nei primi sei posti. Dove possiamo arrivare noi non lo sappiamo ma per come sta lavorando la mia squadra, con grande intensità e disponibilità, è giusto che sia ambiziosa". Conclusione sulle condizioni di Saponara: "Ha fatto una buonissima settimana, è solamente la seconda che lavora con la squadra quindi è inevitabile che gli manchi un po' di ritmo, per questo domani giocherà con la Primavera", ha concluso Pioli.

I PIU' VISTI DI OGGI