16 settembre 2017

Roma, Di Francesco: "Florenzi ha personalità, sono felice. Dzeko..."

print-icon

"Quando parte da dietro Alessandro gioca semplice, ma davanti rischia. E' questo che fa la differenza!". Così l'allenatore giallorosso su Sky Sport a fine gara: "Edin si è messo a disposizione, ha capito cosa volevo dire". Florenzi: "L'infortunio mi ha reso più uomo, dico grazie alla famiglia"

Un, due, tre. Un tris con tanto di clean sheet. La Roma si rialza dopo la gara contro l'Atletico e rifila tre reti all'Hellas di Pecchia, praticamente mai in partita. Doppietta di Dzeko, di nuovo in gol dopo le polemiche arrivate in settimana per alcune sue dichiarazioni, rete di Nainggolan. La Roma sorride e vince, questo il commento di Di Francesco su Sky Sport a fine partita. 

"Dzeko si è messo a disposizione di tutti"

"Sono qui per facilitare i giocatori, se n'è parlato fin troppo del caso-Dzeko. Per essere grandi e diventare grandi bisogna soffrire insieme, lui l'ha capito e si è messo a disposizione di tutti". Su Pellegrini, bella prestazione: "Uscirà e rientrerà, ma al di là di questo posso dire che sono anni che lavora con me e conosce meglio le mie idee. Ha quella capacità di verticalizzare, ma è stata una bella prova di tutti. Come Florenzi ad esempio, non giocava da un po' e sono contento". Litigio Bruno Peres-Gerson a fine partita: "Non ho visto nulla - dice lui - si sono presi un po' in giro, erano scherzi. Solite cose da calciatori, a volte ci si arrabbia davvero per nulla".

"Florenzi, che personalità!"

Sui tanti attaccanti a disposizione: "Schick sta lavorando, lo sto provando sia davanti che da esterno. Lui ha caratteristiche particolari, ogni tanto modificherò il sistema per questo. Anche Defrel, che con me ha fatto la prima punta. Under ha qualità importanti da esterno, faccio lavorare sempre i miei giocatori con serenità, specie quelli che hanno qualità. E Schick ne ha". Sul ritorno di Florenzi: "Ciò che spicca di lui è la grande personalità, la capacità di avere un atteggiamento differente. Dal basso gioca semplice, ma davanti rischia. Fa la differenza".

Florenzi: "L'infortunio mi ha reso più uomo!"

Così Florenzi su Sky Sport a fine gara, tornato protagonista dopo il brutto infortunio: "Felice dei paragoni, ma sono sempre coi piedi per terra". Il 16 settembre è un giorno fortunato: "E' una cosa a cui ho fatto caso ieri, alla grande. Spero che questo giorno si giochi più spesso. Cosa vorrei festeggiare l'anno prossimo? Magari la nascita di un'altra figlia, speriamo!". Tanti mesi fuori a causa di un brutto infortunio, oggi il rientro in campo da titolare: "Ho usato questo infortunio per rendermi più uomo, più consapevole di me stesso, per il mio lavoro. Sono cresciuto sia come persona che come calciatore, quando sei fuori capisci cosa ti manca. Se non avessi avuto gli affetti vicino non sarei mai riuscito a superare questo momento, mi hanno aiutato dal primo all'ultimo giorno e non vedo l'ora di tornare a casa per riabbracciarli". E ancora: "Calcisticamente Daniele De Rossi mi ha aiutato più di tutti". Su Di Francesco: "Sta adottando il suo gioco alle nostre qualità, lo sta facendo dal ritiro di Pinzolo. Dobbiamo continuare così e andare tutti verso la stessa strada, quella di Di Francesco". Un in bocca al lupo ad Andrea Conti: "Gli faccio i miei migliori auguri per una pronta guarigione, è un grande calciatore e spero si rimetta presto". Ancora sull'infortunio: "Prima vedevo la Roma e basta, andavo allo stadio perché sono un tifoso di questa maglia, ma vedevo poco altro di calcio, perché mi dava fastidio. Lo ammetto. Preferivo andare in giro con mia figlia". 

Dzeko: "Miglioriamo insieme e andiamo avanti"

Una doppietta... dopo le polemiche. L'attaccante bosniaco si rialza subito e segna due reti all'Hellas di Pecchia, protagonista nel tris giallorosso. Queste le parole di Edin Dzeko su Sky Sport a fine partita: "Più attenzione serve sempre, abbiamo fatto un'ottima gara e non abbiamo concesso nulla. Vincere era importante. Con Di Francesco ho un bel rapporto, parliamo ogni giorno. Continuiamo così, siamo una squadra nuova, con un allenatore nuovo, dobbiamo crescere tutti insieme. Sto migliorando, ogni partita fa bene, oggi l'allenatore ha cambiato e chi è entrato ha fatto bene, continuiamo così. La partita successiva è sempre la più importante. Confronto con l'anno scorso? Non lo faccio, guardiamo avanti". 

I PIU' VISTI DI OGGI