16 settembre 2017

Roma-Verona 3-0, gol e highlights: Nainggolan e doppio Dzeko

print-icon

La squadra di Di Francesco ritrova la vittoria sotto la pioggia dell'Olimpico con una prestazione convincente. Giallorossi in vantaggio dopo 21' con il centrocampista belga. La doppietta del bosniaco chiude la partita. Roma a quota 6 (con una gara in meno). Il Verona resta a 1

RIVIVI LE EMOZIONI DI ROMA-HELLAS VERONA

ROMA-HELLAS VERONA 3-0

21' Nainggolan, 31' e 61' Dzeko

PAGELLE

Occorreva una vittoria per riprendere vigore e credibilità, per non lasciare scappare le dirette avversarie in vetta alla classifica e dimostrare che la Roma sta lavorando bene e, con un po' di tempo, risultati e qualità di gioco arriveranno. Può essere soddisfatto Di Francesco per aver aggredito un Verona apparso, francamente, in grande ritardo tecnico tattico, una squadra a tratti molto disordinata (specie in difesa), a cui la Roma ha sottolineato le lacune. I giallorossi hanno vinto con merito, senza rischiare praticamente mai e mostrando di avere, anche nei presunti sostituiti, giocatori di qualità da poter utilizzare all'occorrenza.

Di Francesco, scelte giuste

Di Francesco cambia rispetto alla gara di Champions entrambi gli esterni offensivi: ci sono Under ed El Shaarawy, in difesa spazio a Fazio, Florenzi si riappropria della sua fascia. Pecchia, invece, lascia in panchina Pazzini e si affida, nelle intenzioni, alla velocità di Kean per mettere in difficoltà la retroguardia giallorossa. Ma la Roma parte con grande ritmo e diventa immediatamente padrona del campo. Nei primi 15' i giallorossi sono insistenti nella trequarti avversaria: Dzeko per due volte manca il gol del vantaggio, ci prova anche El Shaarawy ma il suo tiro è parato agevolmente da Nicolas e Under fa tremare il Verona con una conclusione potentissima che sarebbe stata certamente gol se non si fosse stampata sul palo. La Roma c'è e il Verona non riesce a uscire dalla propria metà campo. Il diluvio previsto arriva sull'Olimpico e fa temere anche per un'interruzione. Ma proprio sotto la pioggia battente arriva il vantaggio giallorosso. Dzeko recupera palla, la cede a El Shaarawy che premia l'inserimento di Nainggolan: per il centrocampista giallorosso è un gioco da ragazzi battere Nicolas. La situazione si complica per gli uomini di Pecchia che non riescono a costruire e fanno fatica nel palleggio: la Roma continua a premere e trova il raddoppio con Dzeko che segna il 12° nelle ultime 12 partite di campionato giocate dalla Roma all'Olimpico. Nel finale di tempo la Roma va ancora vicino al gol e solo un tiro di Bessa, finito a lato, interrompe il dominio della squadra di Di Francesco.

Dzeko torna bomber, bene Under ed Elsha

Nel secondo tempo il tema della gara non cambia, Pecchia fa entrare Pazzini ma la Roma è in versione rullo compressore e dopo un quarto d'ora dall'inizio del secondo tempo segna ancora. Lo sviluppo è da sinistra, la palla, forte e tesa, nel mezzo da parte di Kolarov, Dzeko taglia sul primo palo e batte ancora Nicolas. La situazione, per il Verona, si complica ancora per l'espulsione di Souprayen. La squadra di Di Francesco gestisce il match e va ripetutamente vicina al gol ancora con El Shaarawy e Under. Ci riprova anche Dzeko. Poi spazio alle sostituzioni, Schick entra in campo per mettere minuti nelle gambe, la stessa cosa viene concessa a Gerson. Nel finale, la gara non ha più nulla da dire. Si risparmiano forze fisiche e mentali. Il Verona delude, Nicolas ha evitato la goleada, a Pazzini è stato annullato giustamente un gol per fuorigioco. Troppo poco per una squadra che ha come obiettivo minimo quello della salvezza.

I PIU' VISTI DI OGGI