12 ottobre 2017

Shevchenko e Tassotti: "Il Milan sta lavorando bene. Il derby sarà uno spettacolo"

print-icon

Il Ct dell'Ucraina e il suo vice commentano sulle pagine de La Gazzetta dello Sport la situazione delle due squadre di Milano in vista della partita di domenica sera: "Torneranno entrambe ai vertici". Eleggono poi il loro derby preferito, la semifinale di Champions League del 2003. Infine fanno i loro pronostici per la gara: "Ci saranno tanti gol, certe partite si giocano ad occhi chiusi"

PROBABILI FORMAZIONI

Dopo la sconfitta della loro Ucraina contro la Croazia, che ha fatto sfumare le speranze di qualificazione al Mondiale, Andriy Shevchenko e Mauro Tassotti tornano a parlare di Milan sulle pagine de La Gazzetta dello Sport in vista del derby di domenica sera. Una partita speciale che il Ct ucraino e il suo vice conoscono bene: “E’ una festa, i tifosi vanno insieme allo stadio” – commenta l’allenatore romano-. Gli fa eco Shevchenko: “E’ una sfida che trasmette emozioni intense. Spesso i giocatori vogliono pensare che il derby sia una partita come le altre, ma sanno che non è vero”.

Tassotti. "I dirigenti del Milan stanno facendo un buon lavoro"

La squadra di Montella è reduce da due sconfitte consecutive in campionato e qualcuno ha già messo in discussione Montella, ma Tassotti prende le difese della società rossonera: “Sono cambiate tante cose nei due club, ci vuole tempo per tornare a certi livelli. Comunque i nuovi dirigenti del Milan stanno facendo un buon lavoro, hanno riportato entusiasmo con un mercato spumeggiante e non è poco”. In sintonia con le sue parole è l’'opinione dell’ex attaccante ucraino: “Stanno cercando di fare una squadra competitiva e di rendere felici i tifosi”. Shevchenko è stato un trascinatore negli anni al Milan, fa fatica però ad individuarne uno nella rosa attuale: ”E’ una squadra in costruzione, un leader va ancora definito. Ma all’allenatore bisogna dare tempo”. Per quanto riguarda l’Inter non ha dubbi su chi possa ricoprire questo ruolo: “Icardi è un capitano, un leader e un grande attaccante. Mi piace molto”

Serie A 2017-2018 tutti i video

Shevchenko: "Sia Milan che Inter torneranno ai vertici"

Tassotti e Sheva passano poi ad analizzare il lavoro dei due allenatori Spalletti e Montella: “L’Inter aveva un organico molto forte già nella stagione passata e non si capiva la stranezza di un rendimento oscillante. Adesso Luciano, che è un tecnico di grande esperienza, ha portato maggiore solidità. Rispetto al Milan l’Inter ha il vantaggio di aver inserito pochi nomi, ma credo sia successo proprio perché non c’era bisogno di molti ritocchi” – commenta Tassotti -. Il Ct dell’Ucraina conserva un certo ottimismo sul futuro delle due società: “Torneranno al top, ci sono dei percorsi da fare. Credo che questo derby dia motivazioni forti a tutte e due le squadre, restare in zona Champions League è fondamentale”.

Milan, Pato ricorda i derby: "Quello più bello fu...."

La semifinale di Champions del 2003 resta il derby preferito

In attesa della sfida di domenica sera, Tassotti e Shevchenko hanno l’imbarazzo della scelta su quale sia loro derby preferito: “La semifinale di Champions League, ma anche uno che ho vissuto da giocatore, finito 2-1 con un colpo di testa di Hateley” – commenta l’italiano -. Simile la risposta del Ct dell’Ucraina: “La semifinale di Champions. Ma anche quello nei quarti di finale, segnai di sinistro su passaggio di Cafu”. Il Milan resta un richiamo forte per entrambi e un giorno potrebbero tornare a far parte della società rossonera: “E’ qualcosa di speciale per chiunque ci abbia lavorato, non soltanto per chi ha vestito la maglia da giocatore ma per tutti quelli che partecipano anche dietro le quinte. Credo che chi ci è stato ci tornerebbe sempre, poi bisogna vedere in quale ruolo” – risponde Tassotti -. Sheva invece ha in testa solo la sua nazionale al momento: “Un lavoro ce l’ho e mi piace moltissimo. Sono concentrato sull’Ucraina che voglio far crescere e spero di poter classificare al prossimo Europeo. E’ questo il mio futuro”.

I pronostici, Tassotti: "Mi attendo tanti gol, finirà 2-2"

Per chiudere i pronostici, questa la previsione dell’italiano: “Non saprei dire perché, ma mi aspetto una partita spettacolare, con molti gol. Io dico 2-2. Certo che per Spalletti e Montella non sarà facile lavorare, hanno tanti nazionali e i sudamericani tornano poco prima del match”. Anche in questo caso l’opinione di Shevchenko non si discosta molto da quella del suo vice: “Vero, però certe partite si giocano a occhi chiusi, anche io mi aspetto spettacolo.” Vedremo se le loro previsioni saranno confermate in campo, di sicuro al Milan farebbe comodo trovare un altro uomo derby come l’ucraino, uno che all’Inter ha segnato ben 14 gol nella stracittadina milanese. Adesso toccherà a Kalinic, André Silva e Cutrone provare a raccogliere l’eredità di Shevchenko. Già a partire dalla prossima gara con l’Inter.

Marani: "Derby fondamentale per la stagione del Milan"

I PIU' VISTI DI OGGI