Fiorentina, Pioli: "Col Sassuolo conta solo vincere. Saponara è pronto, Simeone deve crescere ancora"

Serie A
pioli_fiorentina_twitter

Le parole in conferenza stampa dell’allenatore della Fiorentina in vista della prossima sfida di campionato contro il Sassuolo

Ritrovare un successo che manca ormai da quattro giornate e riprendere la corsa verso la zona europea della classifica. E’ questo l’obiettivo della Fiorentina, che nel prossimo turno di campionato ospita al Franchi il Sassuolo reduce dall’avvicendamento in panchina tra Bucchi e Iachini. Sfida da affrontare con il giusto spirito secondo Stefano Pioli, che in conferenza stampa ha presentato la gara contro i neroverdi e ha parlato del momento dei suoi. "Non dobbiamo guardare indietro, mi interessa soltanto la partita di domani – ha detto l’allenatore della Fiorentina -. Vogliamo assolutamente tornare a vincere, so per certo che la squadra farà di tutto per ritrovare un successo che ormai manca da troppo tempo. Ho visto lavorare i miei ragazzi con lucidità e concentrazione, dovremo portare avanti la nostra strategia: siamo pronti. Come scenderemo in campo? Abbiamo dimostrato di saper ben interpretare la difesa a tre, questo a me piace perché p molto importante saper cambiare in base alle caratteristiche dell’avversario. Devo ancora decidere come giocheremo". 

Iachini farà bene

Alla guida del Sassuolo Beppe Iachini, che da poco ha sostituito Cristian Bucchi sulla panchina neroverde. Proprio il neo allenatore del Sassuolo è stato un vecchio compagno di squadra di Pioli: "Iachini è il compagno con il quale ho condiviso più esperienze – ha proseguito l’allenatore viola -, anche se non tutte positive. E’ stato un ottimo compagno di squadra, una persona seria, un buon giocatore e un gran lavoratore. Un allenatore nuovo porta sempre nuovi stimoli e sono sicuro che farà bene con il Sassuolo. Mi dispiace per Bucchi, ma credo che con Iachini la squadra attaccherà più la profondità. Con il nuovo allenatore hanno già giocato mercoledì in Coppa Italia, abbiamo lavorato sulle indicazioni arrivate da quella partita e abbiamo le nostre nozioni sugli avversari di domani".

Saponara è pronto, Simeone deve crescere

Tra i viola tutti a disposizione: "Per me è un grosso vantaggio che tutti siano disponibili. Ed è un vantaggio anche per i giocatori che stanno migliorando le loro condizioni, Saponara è uno di questi. Lui è un trequartista e rimane tale, ci sono degli equilibri da mantenere. Però può anche fare il centrocampista – ha spiegato Pioli – e quando sarà chiamato a farlo, lo farà. Se ho pensato ad una coppia Simeone-Babacar? Non li ho mai schierati insieme, non credo che Thereau sia così lontano dal fare la seconda punta. Non mi interessa se cambiano i giudizi sull’argentino, i miei non cambiano. E’ chiaro che dagli attaccanti ci si aspetta la finalizzazione, ma Simeone con la Lazio ha fatto un ottimo lavoro. Deve crescere, ma è normale: sta comunque dando molto alla nostra fase d’attacco, così come sta facendo Chiesa. Nella gara contro la Spal è stato il più pericoloso pur giocando nella fascia, ma è nella fase offensiva che lo vogliamo sfruttare. Il nostro è il gruppo più giovane della Serie A, è normale che dobbiamo e possiamo crescere tutti quanti. Ci sta anche che nel percorso di crescita alcuni si dimostrino più pronti di altri, ma è anche vero che bisogna sempre mettere in campo prestazioni all'altezza delle nostre qualità. Da adesso in poi serve mettere in campo quel qualcosa in più per vincere e per far sì che i nostri risultati siano migliori di quelli di oggi". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche