Chievo, Maran: "Contro quest'Inter è dura per tutti. E senza Sorrentino..."

Serie A

Queste le parole dell'allenatore del Chievo dopo la sconfitta di San Siro: "Oggi abbiamo fatto soffrire poco i nostri avversari anche se stiamo facendo un percorso di tutto rispetto visto che mettiamo in difficoltà le grandi"

Sì, la vera bestia nera del Chievo è Ivan Perisic: il croato ha segnato due reti contro i veneti nelle ultime due gare di A disputate a San Siro. Guarda caso è proprio lui, dopo 23 minuti di gioco, ad approfittare di una respinta di un non irresistibile Sorrentino per sbloccare il risultato. Passa un quarto d’ora e Mauro Icardi, miglior marcatore in questo campionato (16 reti), trova il gol con il primo tiro tentato in questo match. Il primo tempo, terminato 2-0, è dominato dai nerazzurri, che sommano 16 conclusioni: contro nessuna squadra di questa Serie A aveva effettuato più tiri nella prima frazione di gioco, a prova della fame di primato. Nella ripresa arriva la prima doppietta di Ivan Perisic allo stadio Meazza in Serie A, seguita dalla rete di Skriniar di testa in tuffo su bell'assist di Candreva. L'Inter passa al comando della classifica ma non si accontenta di un poker con clean sheet, perché nei minuti di recupero Perisic si conferma incubo del Chievo e si porta a casa il pallone firmando la sua tripletta.

La consapevolezza di Maran

Certo, il Chievo ha avuto a che fare con le assenze, al netto di tutto il centrocampo titolare out. Ma sicuramente la squadra di Maran oggi non è stata la solita da un punto di vista dell'organizzazione. Queste le parole nel post partita di Sky Sport rilasciate dall'allenatore dei veneti: "Venire a Milano contro questa Inter comporta fare obbligatoriamente la partita perfetta. Abbiamo concesso almeno un gol su una palla che era nostra. Oggi loro avevano grandi motivazioni. Andando sotto è diventato tutto difficile. E’ un pomeriggio difficile anche da commentare. Loro sono la squadra che ci ha messo più in difficoltà in assoluto. Possono sicuramente lottare per lo scudetto. Oggi non sono contento. Abbiamo fatto soffrire poco i nostri avversari. Di solito le grandi le mettiamo in difficoltà, fa notizia il fatto che oggi non ci siamo riusciti. Dovevamo sbagliare meno. Le scorie del derby di Coppa Italia da un punto di vista psicologico c’erano. Oggi chiunque fosse venuto a San Siro avrebbe faticato molto. L’occasione di Meggiorni poteva portarci in vantaggio. Oggi loro hanno messo in campo una determinazione super. Questa inter, rispetto alle altre big del campionato, secondo me è superiore da un punto di vista fisico nelle situazioni specifiche. Come nei calci piazzati. Sono soldi  anche quando devono ripartire. Sono molto equilibrati. Hanno una straordinaria capacità di tiro. Oggi Sorrentino ha fatto una gran partita, senza di lui avremmo perso di più. Ci ha messo delle pezze notevoli".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche