Serie A, Juventus-Roma. Squinzi: "Allegri e Di Francesco? Li riporterei al Sassuolo"

Serie A
squinzi_getty

Oggi sono sulle panchine di Juventus e Roma, ma entrambi in passato hanno allenato il Sassuolo. Squinzi ricorda: "Sento spesso Allegri e Di Francesco, li riporterei tutti e due al Sassuolo. Con Eusebio siamo in ottimi rapporti. E che caratterino Max…"

CLICCA QUI PER SEGUIRE JUVENTUS-ROMA LIVE

Oggi sono su due delle panchine più prestigiose d’Italia: Allegri allenatore della Juventus, Eusebio Di Francesco su quella della Roma. In comune, un passato al Sassuolo di Giorgio Squinzi. Stagione 2007-2008, sulla panchina neroverde c’è il giovane Allegri: "Max stava dimostrando di essere un grande allenatore. Devo dire che ho sbagliato a lasciarlo libero: con lui saremmo andati in A molto prima". Stagione 2012-2013, stessa panchina, altro allenatore: Eusebio Di Francesco. "Faceva un calcio molto offensivo, di origini zemaniane. Poi si è, diciamo così, calmato: oggi la Roma ha la difesa più forte", parla così Giorgio Squinzi, patron del Sassuolo in un'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport. "Il paragone è difficile, perchè uno è rimasto soltanto un anno, l'altro cinque. Ma tutti e due avevano un'idea di gioco ben definita. Allegri era bravo a gestire le situazioni, a cercare di più l'equilibrio. A un certo punto, quell'anno la squadra si stava smarrendo, lui ha saputo recuperarla trascinandola alla promozione", ha proseguito Squinzi.

"Che caratterino Max… Li riprenderei entrambi al Sassuolo"

"Di Allegri ho detto che ha un bel caratterino? Sì, e confermo: non è uno che si fa mettere i piedi in testa tanto facilmente. Se è vero che mi ha ringraziato dopo essere stato esonerato dal Milan? Sì, per colpa del Sassuolo che aveva vinto 4-3. Mi ha ringraziato perchè quella sconfitta gli ha cambiato la carriera: dopo è finito alla Juventus", le parole di Squinzi. Che poi spiega perchè a Sassuolo 'nascono' grandi allenatori: "Sarà la piazza, l'ambiente con poche pressioni, una proprietà che c'è sempre nel momento del bisogno". Ma chi riprenderebbe oggi Squinzi? "Tutte e due. Ma penso anche a Sarri e Ancelotti. L'ho detto, sono ambizioso". Dal rapporto con Allegri a quello con Di Francesco: "Non è vero che non ci siamo lasciati bene, con Eusebio siamo in ottimi rapporti. Così come con Allegri: con Max ci telefoniamo ogni due mesi circa. È piacevole dialogare con lui". Ma chi avrà la meglio tra Juventus e Roma? "La Juve ha qualcosa in più. Può riconquistare lo scudetto", ha concluso Squinzi.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche