user
17 agosto 2018

Il calendario della Juventus 2018/2019: inizio in discesa con CR7, dicembre di fuoco

print-icon

Campioni d'Italia per sette anni consecutivi, i bianconeri di Allegri esordiranno a Verona con il Chievo. Partenza morbida per la Juve eccezion fatta per l'ostacolo Lazio, big match contro il Napoli a fine settembre. Alla 12^ giornata ecco l'esame Milan, attenzione al mese di dicembre subito in salita: Fiorentina, Inter e il derby. Si chiude nel periodo natalizio contro Roma, Atalanta e Sampdoria

CHIEVO-JUVENTUS LIVE

IL CALENDARIO DI SERIE A GIORNATA PER GIORNATA

SCARICA QUI IL FILE PDF CON IL CALENDARIO INTEGRALE

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Sette scudetti di fila, record inedito e clamoroso per i campioni d’Italia. Una striscia senza eguali quella della Juventus nella storia della Serie A, filotto che ha permesso a Massimiliano Allegri di eguagliare un altro bianconero come Carlo Carcano (allenatore del Quinquennio d’oro) con 4 titoli consecutivi. Un’era vincente che ripartirà senza il capitano e leader Gigi Buffon, 17 anni a Torino, l’uomo più scudettato di sempre che ha scritto pagine indelebili nella leggenda della società. Non ci sarà nemmeno Lichtsteiner, terzino che dal 2011 ha sempre festeggiato al termine del campionato a precedere i 6 allori dell’altro partente Asamoah. Addii bilanciati dai primi innesti di Marotta: Perin, Cancelo ed Emre Can fino all’affare del secolo Cristiano Ronaldo. Sarà il cinque volte Pallone d’Oro, l’uomo dei record in carriera, ad alimentare il sogno Champions League dopo averla conquistata in cinque occasioni tra Manchester United e Real Madrid. Le trame di mercato suggeriscono il ritorno di Bonucci di pari passo con le cessioni di Higuaín e della new entry Caldara destinati al Milan, strategie da svelare nelle prossime ore. Prima delle eventuali ufficialità, la Juve ha scoperto tutti gli impegni della prossima Serie A.

Partenza morbida, Napoli a fine settembre

La Juventus è attualmente impegnata nell’International Champions Cup, competizione che dopo il 2-0 al Bayern Monaco vedrà i bianconeri sfidare il Benfica (sabato ore 19.05) e il Real Madrid (sabato 4 agosto alla mezzanotte italiana), match intervallati dall’uscita contro l’MLS All Stars ad Atlanta. In seguito spazio alla tradizionale partita in famiglia a Villar Perosa il 12 agosto, passerella ufficiale per il colpo CR7, prima dell’esordio ufficiale in campionato al Bentegodi contro il Chievo. Un inizio morbido per i campioni d’Italia che, tuttavia, alla 2^ giornata riceveranno la Lazio di Simone Inzaghi: nell’ultima stagione furono proprio i biancocelesti a battere la Juve in Supercoppa e ad espugnare lo Stadium, bunker inviolato in precedenza in Serie A per 41 partite e 783 giorni. Attenzione quindi allo scatenato Immobile, 4 gol a referto in quel duplice confronto, spauracchio che precede il doppio impegno contro le emiliane Parma e Sassuolo intervallate dalla sosta per le Nazionali. Dopo i neroverdi prenderà il via anche la fase a gironi di Champions League, obiettivo dichiarato della dirigenza con un Ronaldo in più, fatica d’Europa che introduce i due confronti ravvicinati in campionato contro Frosinone e Bologna (quest’ultimo turno infrasettimanale). Ed il 30 settembre ecco il big match allo Stadium contro il Napoli, protagonista di un duello lungo un’intera stagione per assegnare l’ultimo scudetto. Non ci sarà più Sarri ma Ancelotti, allenatore che abbraccerà Cristiano Ronaldo dopo averlo guidato a Madrid alla conquista della Décima.

Dicembre ad alta tensione

Dopo l’incontro casalingo contro gli azzurri e il secondo impegno nel girone di Champions, la Juventus renderà visita all’Udinese all’8^ giornata prima di concedersi una pausa per il programma delle Nazionali. Campionato che ripartirà il 21 ottobre dal’esame casalingo contro il Genoa, primo appuntamento dell’affollata agenda di fine mese: terza gara della prima fase di Champions e trasferta al Castellani dinanzi all’Empoli. Una coppia di voci ripetuta ad inizio novembre (Cagliari in casa e test in Europa) a precedere la sfida esterna a San Siro contro il Milan, gara che ad oggi evoca fantasie nel segno del mercato attraverso i nomi di Bonucci, Higuaín e Caldara. La sosta per le selezioni internazionali concede respiro prima del tour de force a cavallo tra novembre e dicembre: il calendario riserva la Spal in casa e la penultima sfida nel girone di Champions, rassegna che Allegri è chiamato a prenotare verso la fase ad eliminazione diretta. Già, d’altronde il mese di dicembre è da allarme rosso: s’inizia al Franchi contro la Fiorentina, poi sarà la volta dell’Inter allo Stadium prima di archiviare la fase inaugurale della Champions League. Beneaugurante o meno, la Juve è imbattuta contro i nerazzurri da 14 incontri nel mese di dicembre.

Un mese da bollino rosso, dicevamo, vedi il derby di Torino (primo atto allo Stadio Olimpico) in programma a metà dicembre. A questo punto prende il via l’intenso periodo natalizio con tre turni di campionato ravvicinati: match da urlo contro la Roma in casa il 22 dicembre, trasferta a Bergamo il 26 fino all’ultima fatica del girone d’andata il 29 allo Stadium con la Sampdoria. Al giro di boa della Serie A segue il meritato riposo fino al 20 gennaio, vacanze interrotte dall’avvio della Coppa Italia a partire dagli ottavi di finale. Ripartiranno da qui i bianconeri nella competizione, trofeo che Allegri conquista da quattro anni consecutivi: nient’altro che un record come l’ultima edizione festeggiata senza incassare reti. La fase ad eliminazione della Coppa, verosimilmente, impegnerà la Juventus su tre fronti ufficiali come auspica l’ambiziosa dirigenza esaltata dall’arrivo di Cristiano Ronaldo.

Proiezioni da gennaio

Perché non fantasticare sul cammino della Juve dalla ripresa del campionato in poi? Scaramanzia d’obbligo per i tifosi bianconeri, ecco perché ci rimettiamo alle date ufficiali delle tre competizioni a partire dalle sfide in Serie A. Indugiamo sui big match in programma come la gara di ritorno contro la Lazio a distanza ravvicinata dei quarti di finale di Coppa Italia. Oppure la trasferta al San Paolo che precede l’andata degli ottavi di Champions. Una competizione al centro dei pensieri di Dybala e compagni, tuttavia basti pensare che i quarti di finale andranno a sfiorare le tappe contro Milan (trasferta) e Fiorentina allo Stadium. Detto dell’agenda complicata in coda a dicembre, inevitabilmente le gare più bollenti delle coppe andranno gestite con lucidità ed esperienza. La finale di Coppa Italia andrà in scena il 25 aprile, tre giorni prima dell’impegno esterno contro l’Inter. E nell’arco di una settimana ad inizio maggio si disputeranno le semifinali di Champions: Allegri dovrà vedersela senza respiro contro Torino e Roma. L'epilogo di Madrid è infine in programma il 1 giugno, quando la Serie A avrà espresso il suo verdetto finale. Chissà se l’eventuale ritorno nella Capitale spagnola premierà nuovamente il fenomeno in maglia numero 7.

SERIE A 2018/19, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi