Settima giornata di serie A, tutto quello che non sapete: numeri e curiosità

Serie A

Il derby di Roma che vale un’intera stagione, la classica Juve-Napoli, l’Inter che cerca il tris di vittorie e il Milan che prova a risollevarsi contro il sorprendente Sassuolo. Numeri e curiosità sulla settima giornata di A. Roma-Lazio e Juve-Napoli sono in esclusiva su Sky, anche sul digitale terrestre con un’offerta imperdibile. Chiamaci allo 02.5050 o vai su sky.it

SASSUOLO-MILAN LIVE

GLI ARBITRI DELLA 7^ GIORNATA

TUTTE LE PROBABILI FORMAZIONI - IL GRANDE SABATO DI SKY

Roma-Lazio: la partita che vale la stagione (sabato 29 settembre ore 15 Sky Sport Serie A)

Quello dell’Olimpico sarà il derby numero 159: 53 i successi dei giallorossi, avanti nelle stracittadine contro le 37 della Lazio. 58 i pareggi. Roma avanti anche nei gol: 186 segnati contro i 142 messi a referto dai biancocelesti: 2.2 - e spettacolo garantito - le reti di media a partita nel massimo campionato. Altre curiosità: la Roma ha pareggiato 58 partite di Serie A con la Lazio, contro nessuna squadra ha diviso più volte la posta in palio. Anche se, negli ultimi anni, il derby ha quasi sempre sorriso proprio ai giallorossi: cinque vinte nelle ultime sette, con un pareggio e una vittoria biancoceleste che completano la serie. Non solo, la Roma ha segnato almeno un gol in tutte le ultime 11 sfide interne contro la Lazio e l'ultima volta che non ha trovato la rete in un derby giocato in casa risale addirittura all'aprile 2007 (match finito poi 0-0). Per quanto riguarda invece lo stato di forma delle due squadre la Roma è rimasta imbattuta nelle ultime sei gare giocate in casa in Serie A (tre successi e tre pareggi, includendo fine dello scorso campionato). Inoltre, gli 11 gol della Roma in questa stagione sono stati firmati da nove giocatori differenti: la squadra giallorossa è infatti quella che conta più marcatori in questa Serie A. La Lazio, invece, dopo le prime due sconfitte dell’anno ha ottenuto quattro successi di fila in Serie A: l’ultima volta che ha registrato una striscia più lunga di vittorie consecutive è stata nell’ottobre 2017 (sei). Capitolo bomber: Edin Dzeko non trova il gol in Serie A contro la Lazio da quattro partite dopo averne segnati due nelle primi due derby nel massimo campionato. Mentre Ciro Immobile ha segnato due gol nelle ultime quattro sfide contro la Roma in Serie A, uno dei quali con la maglia della Lazio, su rigore nel novembre 2017. In chiusura, capitolo disciplinare: dal 1994/95 la sfida tra Roma e Lazio ha visto complessivamente 33 espulsioni, almeno quattro in più di ogni altro match di Serie A.

Juventus-Napoli: si riaccende la rivalità scudetto (sabato 29 settembre ore 18 Sky Sport Serie A)

Dopo la lotta per il tricolore dello scorso anno di nuovo in campo una contro l’altra Juve e Napoli. Il primo big match di A per Ronaldo e il ritorno a Torino (sempre da avversario) per Ancelotti. 145° confronto in arrivo tra le due, con la Juve ad aver vinto più del doppio rispetto al Napoli: 66 successi contro i 31 degli azzurri. Media gol a partita? Ancora più alta che del derby di Roma: 2.53 reti a match. L’ultimo precedente sorride al Napoli, che vinse allo Stadium all’ultimo minuto col colpo di testa di Koulibaly (1-0, aprile 2018): gli azzurri non hanno però mai vinto due partite di fila a Torino contro i bianconeri nel massimo campionato. Oltre a quella sconfitta con il Napoli, la Juventus ha perso solo una (contro la Lazio) delle ultime 59 partite giocate in casa in Serie A (53 vinte e 4 pareggiate). Per quanto riguarda lo stato di forma attuale la Juventus è l’unica squadra ancora  punteggio pieno in questo campionato, e solo in altre quattro occasioni in totale nella storia del club i bianconeri hanno trovato il successo in tutte le prime sette partite di Serie A, l'ultima delle quali nella stagione 2005/06. Dall’inizio del 2016/17 ad oggi, il Napoli è invece la squadra che ha segnato più gol (89) e vinto più partite (29) in trasferte in Serie A. Juventus e Napoli hanno realizzato otto reti ciascuna nei secondi tempi del campionato in corso: e sono le squadre che segnano di più nella seconda frazione (insieme al Sassuolo). Su chi puntare per il gol durante la partita? Giorgio Chiellini ha segnato tre gol in Serie A contro il Napoli: solo contro la Sampdoria ne ha segnati di più (4). Miralem Pjanic ha segnato tre gol contro il Napoli in Serie A, ma tutti con la maglia della Roma: solo contro il Torino (quattro) ne ha segnati di più. Mentre Marek Hamsik ha segnato sei gol in 22 presenze in Serie A contro la Juventus, ma mai nessuno allo Stadium.

Inter-Cagliari: la “settimana della verità” per Spalletti (sabato 29 settembre ore 20.30 DAZN)

36 le vittorie dell’Inter, appena 13 quelle del Cagliari in 76 confronti, in quella che per Spalletti - dopo la Champions, la vittoria sulla Samp e quella sulla Fiorentina - sarà la settimana della verità. L’Inter scenderà allora in campo conscia di aver vinto tutte le ultime tre partite contro il Cagliari in Serie A, segnando nel parziale almeno tre reti in ogni match (12 in totale), ma anche con una sola vittoria nelle ultime cinque sfide casalinghe contro i sardi in A (2 pari più 2 ko). Prima ancora? I nerazzurri avevano vinto la bellezza di 10 delle precedenti 12 gare interne contro i rossoblù in Serie A (solo 2 pari nella serie). I nerazzurri sono reduci in campionato dal 2-1 sulla Fiorentina nel turno infrasettimanale: l’unica vittoria che ha ottenuto l’Inter nelle ultime cinque gare di campionato a San Siro (1 pari e 3 sconfitte). In più, Spalletti è alla caccia della terza vittoria di fila nella massima serie, che manca dal dicembre 2017. I singoli? Radja Nainggolan, 131 partite e sette gol in Serie A con la maglia del Cagliari, nei sette precedenti da ex contro i sardi non ha mai trovato la via del gol (tutti con la maglia della Roma). Il primo dei due gol realizzati da Roberto Gagliardini in Serie A con la maglia dell'Inter è arrivato proprio contro il Cagliari nel marzo del 2017. Mentre Leonardo Pavoletti ha invece segnato due gol nelle tre gare giocate da titolare contro l'Inter in Serie A, nessuna di queste però è stata a San Siro.

Bologna-Udinese: la ricerca del riscatto (domenica 30 settembre ore 12.30 DAZN)

67^ sfida in campionato tra Bologna e Udinese, entrambe alla caccia dei tre punti dopo gli ultimi ko in A. L'Udinese ha vinto le sue ultime due sfide contro il Bologna in Serie A, ma non arriva a tre successi di fila contro i rossoblù dal novembre 1999. Inoltre, il Bologna ha perso quattro delle ultime sei partite casalinghe di campionato contro l’Udinese, trovando la vittoria solo in un’occasione in questo parziale (più un pari). Per quanto riguarda l’attualità la squadra di Filippo Inzaghi ha vinto l’ultimo match casalingo di campionato mantenendo la propria porta inviolata, interrompendo così una striscia di quattro sconfitte interne consecutive, mentre l’Udinese ha perso solo una delle ultime cinque trasferte in Serie A (2 vittorie e 2 pari), dopo una striscia di sei sconfitte esterne consecutive. Sono invece solo due le reti all’attivo per il Bologna finora in questa Serie A (entrambe contro la Roma), record negativo per la squadra rossoblù dopo le prime sei partite di massimo campionato. Per quanto riguarda i singoli Mattia Destro ha segnato sei gol contro l'Udinese in Serie A, solo contro il Chievo (otto) ne ha realizzati di più. Mentre Rodrigo de Paul ha preso parte attiva a cinque delle sette reti dell’Udinese in questo campionato (quattro marcature e un assist) e ha già eguagliato il suo primato di reti in una singola stagione in Serie A. Attenzione, infine, anche all’orario di mezzogiorno: l’Udinese ha infatti subito almeno un gol in tutte le ultime 13 partite di Serie A giocate alle 12:30, uscendo sconfitta in sette occasioni nel parziale (4V, 2N).

Chievo-Torino: Stepinski contro Belotti (domenica 30 settembre ore 15 Sky Sport 253)

Sono appena 20 i precedenti nel massimo campionato tra Chievo e Torino, con 5 vittorie a 8 per i granata. Nei confronti diretti il Chievo ha conquistato solo due vittorie nelle ultime 14 sfide contro il Torino in Serie A (6 pari e 6 sconfitte), e nelle ultime sette sfide al Bentegodi in Serie A, il Torino non ha mai subito più di una rete. In più, il Chievo è rimasto a secco di gol nelle ultime due sfide di Serie A giocate in casa, e non arriva a tre partite interne di fila senza segnare addirittura dal gennaio del 2015. In questo campionato nemmeno un successo per il Chievo nelle prime sei giornate: ai veneti era accaduto solo una volta nella loro storia in A, nel 2006/07, l’anno dell’unica retrocessione in B. Il Torino ha invece pareggiato ben quattro delle ultime cinque trasferte in Serie A (con una vinta). In generale, dall’inizio dello scorso campionato, sono ben 12 le gare terminate in parità in incontri esterni per i granata, più di ogni altra squadra nei cinque maggiori campionati europei in questo lasso di tempo. Ancora a secco di gol Andrea Belotti contro il Chievo in Serie A, nonostante otto incontri giocati contro i veneti nel massimo campionato. Iago Falque è invece andato in gol in due delle ultime tre gare giocate al Bentegodi in campionato contro il Chievo; e complessivamente ha segnato quattro reti alla squadra veneta in Serie A, solo contro l’Atalanta ne ha messe a segno di più (cinque). Infine, i cinque gol segnati dal Chievo in questo campionato sono stati realizzati da quattro giocatori differenti; l’unico gialloblù con più di una rete all’attivo è Mariusz Stepinski (due).

Fiorentina-Atalanta: Gasperini vuole tornare a vincere (domenica 30 settembre ore 15 Sky Sport Serie A)

110 i precedenti tra Fiorentina e Atalanta in Serie A, con i viola imbattuti da 12 incontri contro i nerazzurri nel massimo campionato (otto vittorie seguite da quattro pareggi): contro nessuna altra squadra attualmente in A vanta una striscia così lunga. L'Atalanta è inoltre reduce da quattro pareggi di fila contro la Fiorentina in Serie A: in particolare, i bergamaschi non trovano la vittoria contro i viola nel massimo campionato da 12 sfide (4 pari e 8 ko). L’ultima vittoria Atalanta in casa della Fiorentina? Risale a ben 17 incontri fa (7 pari e 10 sconfitte nella serie): nel gennaio del 1993 (1-0). Nel campionato in corso le cose non vanno però molto meglio ai bergamaschi che, con un solo successo maturato fin qui (3 pari e 2 ko), potrebbe eguagliare un ricordo negativo: l’ultima volta che la squadra bergamasca ha giocato le prime sette partite stagionali in Serie A senza ottenere almeno due vittorie è stato nel 2009/10 (zero), anno della retrocessione. Capitolo gol: tra le squadre affrontate almeno quattro volte in Serie A da Giovanni Simeone, l’Atalanta è l’unica contro la quale non ha ancora trovato la via della rete. Mentre Josip Ilicic, 105 partite in Serie A con la maglia della Fiorentina con 29 reti, ritrova i viola da ex: il centrocampista ha messo a segno due gol contro di loro da avversario, di cui l’ultimo risalente a novembre 2011, con la maglia del Palermo.

Frosinone-Genoa: nel segno di Piatek (domenica 30 settembre ore 15 DAZN)

Altro match delle 15 che vedrà il Genoa scendere in campo nella speranza di un altro successo firmato da Piatek. L’attaccante polacco sta stupendo tutti, e non vuole certo fermarsi. Nelle curiosità del match partiamo da lui: Krzysztof Piatek è stato il primo giocatore, considerando i principali cinque campionati europei 2018/19, ad arrivare in doppia cifra di segnature in tutte le competizioni (10 centri: 6 in A e 4 in Coppa Italia, in 6 partite). Il polacco inoltre è andato in gol in tutti i primi cinque incontri in questa Serie A: l’ultimo giocatore a segnare in sei presenze di fila nello stesso campionato è stato Gonzalo Higuaín nel 2017. Per quanto riguarda le due squadre in ognuno dei due precedenti in Serie A tra Frosinone e Genoa sono stati segnati quattro gol: una vittoria interna per i rossoblù (4-0) e un pareggio (2-2). Il Genoa ha perso quattro delle ultime cinque sfide in casa di una neopromossa in Serie A (1 sola vittoria nella serie), non trovando la via del gol in tre occasioni nel parziale, ma il Frosinone non trova il gol in casa in Serie A da sette partite: in particolare, nelle ultime 10 sfide casalinghe ha segnato solo due reti, entrambe contro l'Udinese (marzo 2016). Zero sono invece i gol all’attivo in questa Serie A per il Frosinone: nessuna squadra nella storia del massimo campionato è rimasta a secco nelle prime sette partite stagionali.

Parma-Empoli: Andreazzoli riparte da Caputo (domenica 30 settembre ore 18 Sky Sport Serie A)

Dopo il pari contro il Milan l’Empoli riparte da Parma, sconfitto a sua volta 3-0 dal Napoli nell’infrasettimanale. Sedici i precedenti in A tra le due squadre: l'Empoli è imbattuto nelle ultime cinque partite giocate tra Serie A e Serie B contro il Parma: tre vittorie e due pareggi per i toscani. Mentre nei 16 precedenti in Serie A contro l’Empoli, il Parma è uscito sconfitto solo in quattro occasioni (10 vinte e 2 pareggiate). L’Empoli, inoltre, ha vinto anche l'ultimo scontro in Serie A giocato in trasferta contro il Parma (2-0, novembre 2014), dopo aver perso in tutte le precedenti sette sfide al Tardini, nelle quali ha realizzato un solo gol. Ottimo è invece il cammino del Parma in casa, dove ha perso solo una (contro la Juventus) delle ultime otto partite giocate di A (4 vinte e 3 pari). Al contrario, l’Empoli non ha ottenuto neanche un successo nelle ultime cinque trasferte di campionato (1 pari e 4 ko), in un parziale in cui ha subito mediamente due gol a partita. Sui singoli: tre dei cinque gol dell'Empoli in questo campionato sono stati firmati da Francesco Caputo, mentre Luigi Sepe (tra i pali del Parma) ha collezionato nel proprio passato 31 presenze in Serie A con la maglia dell'Empoli subendo 35 reti (stagione 2014/15)

Sassuolo-Milan: Gattuso e l’incubo “pareggite" (domenica 30 settembre ore 20.30 Sky Sport Serie A)

Quando vede le milanesi si trasforma: l’ottimo Sassuolo di De Zerbi proverà allora a consolidare la tradizione positiva contro Inter o Milan ospitando nel posticipo domenicale la squadra di Gattuso, ormai sempre più incapace di centrare la vittoria. 10 i precedenti totali, in cui i rossoneri sono avanti (ma di pochissimo) nel parziale con 5 vittorie a 4. Per quanto riguarda i pari Sassuolo e Milan hanno lasciato segno “X” in schedina solo una volta in Serie A, nell'incontro più recente. Al Mapei Stadium il Sassuolo non trova la via del gol contro il Milan in Serie A da due partite, ma nelle precedenti tre aveva tenuto una media di tre reti a match. Inoltre, il Sassuolo ha vinto cinque delle ultime sei partite casalinghe in Serie A (con un pari) dopo aver chiuso una serie di sette sfide senza successi. Il Milan ha invece vinto solo una delle ultime sette trasferte in Serie A, subendo almeno un gol in ognuna di queste (4 pari e 2 ko nella serie). Sono 13 i punti in classifica per il Sassuolo: la miglior partenza per i neroverdi nella loro storia dopo le prime sei partite giocate. Occhio, poi, anche all’andamento del match: il Milan è la squadra che in questo avvio di campionato ha subito in percentuale più reti nella ripresa: l’88%, sette su otto, ma soprattutto: in questo incontro si affrontano la squadra che ha perso più punti da situazione di svantaggio in questo campionato (sette per il Milan) e quella che ne ha guadagnati di più una volta sotto con il punteggio (sette per il Sassuolo). Bomber del match? Domenico Berardi ha nel Milan la sua vittima preferita in campionato: otto gol in otto partite contro i rossoneri, incluse l'unica quaterna e la seconda tripletta realizzata nella sua storia in Serie A. Gonzalo Higuaín ha invece segnato una tripletta nell'ultima sfida contro il Sassuolo in Serie A.

Sampdoria-SPAL: 3 punti per tornare a sorridere (lunedì 1 ottobre ore 20.30 Sky Sport Serie A)

Il Monday night del campionato vedrà affrontarsi Samp e Spal, anche loro reduci da due ko nel turno infrasettimanale. Le due squadre si sono affrontate 32 volte in Serie A: i blucerchiati hanno vinto nove di questi incroci, 11 invece i successi degli estensi (12 i pari). La Sampdoria ha vinto tutti gli ultimi quattro incontri interni contro la SPAL nel massimo campionato italiano; tre di queste gare sono state però state giocate negli anni ’60. La Sampdoria ha mantenuto la porta inviolata solo in uno degli ultimi cinque incontri casalinghi in Serie A, contro il Napoli nella prima giornata di questo campionato, mentre la SPAL ha perso le ultime due trasferte in Serie A senza trovare la via del gol: non arriva a tre dall'ottobre 2017. Attualità: la SPAL ha cinque punti in più in classifica rispetto allo scorso campionato dopo sei giornate (nove rispetto a quattro), nonostante abbia segnato un gol in meno (quattro contro i cinque nelle prime sei del 2017/18). Solo tre invece sono i gol subiti dalla Sampdoria in questo avvio di campionato: miglior difesa della A. Capitolo singoli: Fabio Quagliarella ha preso parte attiva a quattro reti nelle sue ultime quattro partite giocate al Ferraris in campionato (due gol e due passaggi vincenti), tuttavia è rimasto a secco di reti e assist nelle due più recenti. Dawid Kownacki è andato in gol nella precedente sfida contro la SPAL in Serie A (partita persa 1-3 al Paolo Mazza), ma ha fallito un rigore in pieno recupero contro il Cagliari nell’ultima partita del sesto turno. Mirco Antenucci ha invece segnato la sua seconda e ultima doppietta in Serie A proprio contro la Sampdoria lo scorso maggio.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche