user
11 ottobre 2018

Ventura: "Ho una voglia feroce di ricominciare. Nazionale? Non ho potuto fare ciò che volevo"

print-icon

La prime parole dell'ex ct, che riparte da Verona dopo l'esperienza da dimenticare con la Nazionale azzurra. "Alla prima sconfitta il progetto si è arenato: questa nuova sfida mi dà adrenalina"

VENTURA-CHIEVO: L'EX CT FIRMA UN BIENNALE

"Ho una voglia feroce di ripartire". Gian Piero Ventura si presenta al Chievo con la voglia di lasciarsi alle spalle le critiche dopo l'esperienza fallimentare con la Nazionale. "Ho il grande rammarico di non essere riuscito a fare ciò che volevo - ha detto a Sky Sport 24 l'ex ct - Dopo una sconfitta non è stato più possibile portare avanti il mio lavoro. Peccato, ora guardo avanti". Poi nella conferenza stampa ha ribadito di continuare a essere un tifoso dell'Italia: "Giudizi non ne posso dare, auguro a Mancini il meglio. Spero che possa riportare la squadra in alto, dove merita. Considero la nazionale un capitolo chiuso: ora cerco la felicità, che per me significa tornare a lavorare sul campo con dei giocatori che hanno il piacere di ascoltarmi".

La nuova sfida al Chievo

"Non è stato difficile dire sì al presidente Campedelli - ha commentato Ventura - So che è una sfida difficile, ma mi dà adrenalina. Servirà un'impresa. Vivo questo nuovo inizio con l'entusiasmo di un bambino". Nei suoi primi allenamenti l'allenatore genovese sta lavorando sulla difesa a tre. "Si tratta di un'ipotesi, vedremo quale sarà il modulo più adatto alle caratteristiche dei giocatori".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi