Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
11 dicembre 2018

Accordo FIGC-Governo: premi e incentivi per chi utilizza i giovani in Serie A

print-icon

Raggiunta un'intesa tra Governo e FIGC per mettere in atto dei provvedimenti per favorire l'utilizzo dei giovani in Serie A. Previsti percentuali sul trasferimento dei calciatori e spartizione del 5% dei diritti audiotelevisivi a chi utilizza più ragazzi cresciuto nei vivai italiani

L'APELLO DI MANCINI: "FATE GIOCARE I GIOVANI"

SERIE A, LE MIGLIORI GIOCATE DELLA 15^ GIORNATA

GUARDA TUTTI GLI HIGHLIGHTS DI A!

7 partite su 10 di Serie A in esclusiva su Sky

Ormai quello dell'impiego dei giovani calciatori è un tema ricorrente, ripreso più volte anche dallo stesso Commissario tecnico della Nazionale italiana Roberto Mancini. Ma dovrebbe esserci presto una svolta positiva in questo senso, grazie a degli incentivi previsti per le società che schierano un certo numero di ragazzi in campo. C'è stato, su questo tema, un incontro con protagonisti il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega allo Sport On. Giancarlo Giorgetti, il Sottosegretario ai rapporti con il Parlamento On. Simone Valente, il Presidente della FIGC Gabriele Gravina e il Presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè. Questi hanno condiviso un progetto comune per promuovere l'utilizzo dei giovani e, soprattutto, la promozione dei vivai.

I provvedimenti previsti

Il Governo e la FIGC hanno quindi concordato la necessità di adottare dei provvedimenti, possibilità che sarà discussa anche nel prossimo Consiglio Federale previsto per il 18 dicembre. Un primo incentivo potrebbe essere quello di destinare alle società che hanno valorizzato i giovani un 5% sui trasferimenti dei calciatori. Il Governo, inoltre, ha anche deciso di destinare parte dei diritti audiotelevisivi a chi dà minutaggio ai giovani. Si tratterebbe di assegnare un 5% di questa cifra a seconda dei minuti giocati in Serie A da calciatori cresciuti nel vivaio di società italiane, facendo entrare in vigore questo provvedimento dalla stagione 2021/2022.

"Poste le basi per un futuro migliore del calcio italiano"

C'è stata piena condivisione sul tema, ne è conseguita la soddisfazione dei presenti. "Da sempre il nostro obiettivo è promuovere l’intera filiera del calcio e la valorizzazione dei giovani calciatori. Con la Federazione e la Lega abbiamo raggiunto una sintesi positiva che costituisce le basi per un futuro migliore del calcio italiano", ha dichiarato il Sottosegretario Giorgetti. Queste, invece, le parole di Gravina: "La collaborazione proficua instaurata con il Governo ci consente di accelerare su uno dei principali obiettivi di rilancio del nostro calcio. L’investimento sui giovani è una priorità che produrrà effetti positivi su tutto il sistema".

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi