Napoli, Meret: "Scudetto? È presto, ci crediamo ancora. Pronti ad approfittare degli errori della Juve"

Serie A

Parla il giovane portiere azzurro: "Per lo scudetto ci crediamo ancora, dobbiamo restare lì e approfittare di eventuali errori della Juventus. Vogliamo andare avanti anche in Europa League e in Coppa Italia. È stato bellissimo giocare contro il Frosinone, sto cercando di restare tranquillo per dimostrare il mio valore. Nazionale? È un mio obiettivo, ma devo giocare con continuità con il Napoli"

BABBO CARLETTO, CALCOLI E CERTEZZE SOTTO NATALE

LA PERLA DI MILIK: ANCELOTTI L'AVEVA PREVISTA

NAPOLI, OCCHI SU TOLJAN E PAVARD

Appena due partite negli ultimi otto mesi, una sola da quando è arrivato al Napoli. Alex Meret, in questa stagione, ha giocato soltanto contro il Frosinone, ma è già un beniamino dei tifosi azzurri. Sarà per la sua giovane età o per quella faccia da bravo ragazzo, ma a Napoli tutti aspettano il suo momento e il giovane portiere classe 1997 punta a battere la sfortuna e a conquistare il pubblico del San Paolo. "Il giorno dell'esordio contro il Frosinone è stato bellissimo per me, per la prima volta ho giocato al San Paolo – ha dichiarato a Radio Kiss Kiss – È stato importante ritrovare il campo e la fiducia dei miei compagni dopo il mio infortunio. So di poter fare bene, ho qualità importanti e sto cercando di restare tranquillo per mettere in mostra le mie doti. È ovvio che ci sia pressione, siamo in Serie A, ma cerco di isolarmi e fare del mio meglio. Scudetto? Ci proveremo, la Juventus sta perdendo pochissimi punti ma se sbaglierà saremo lì pronti ad approfittarne, per questo bisogna restare in scia. La classifica la vedremo più avanti, ma chiaramente ci crediamo perché è ancora presto".

"Avanti anche in Europa League e Coppa Italia, obiettivo Nazionale"

Tra sogno scudetto e... Europa League: "Il sorteggio è andato bene, ma non bisogna guardare il valore dell'avversario perché alla fine conta sempre il campo – prosegue – Se daremo il massimo, probabilmente riusciremo a superare il turno, ma nessun avversario va sottovalutato. Vogliamo essere competitivi e arrivare fino in fondo anche in Coppa Italia. Sogno Nazionale? È un mio obiettivo, ma ho bisogno di giocare con continuità con il Napoli: per me sarebbe un onore". Infine Meret esalta il gruppo: "Raramente ho visto una squadra così unita, merito di Ancelotti. È un grande allenatore e sta gestendo tutto al meglio. Sono felice di fare parte di questa squadra, tutti si sacrificano per il compagno e danno il massimo".

"Bei ricordi alla Spal, vittoria con il Cagliari ci ha dato carica"

E sabato, per Meret, ci sarà la gara da ex contro la Spal: "Ho bellissimi ricordi, sia dell'ambiente che di Semplici. Sarà una gara importante per noi, dobbiamo conquistare la vittoria per restare ai vertici. La vittoria di Cagliari ci ha dato carica, dovevamo riscattarci dopo la delusione di Anfield. Ci abbiamo creduto fino in fondo e sono contento l'abbia decisa Milik, quando è andato a calciare la punizione avevo buone sensazioni".

I più letti