Frosinone-Milan, le probabili formazioni

Serie A

Gattuso ritrova Kessié e Bakayoko in mediana. Milan verso il ritorno all'antico: 4-3-3 con Suso e Calhanoglu a sostegno di Higuain, panchina per Cutrone. Baroni pensa al lancio di Pinamonti in attacco: il Frosinone non ha mai vinto allo Stirpe in questa stagione. Fischio d'inizio mercoledì 26 dicembre alle 12:30

SERIE A, CALENDARIO E ORARI DELLA 18^ GIORNATA

FROSINONE-MILAN LIVE

Sarà Frosinone-Milan a inaugurare la 18^ giornata di Serie A, in calendario nel giorno di Santo Stefano. Nel Boxing Day all'italiana del Benito Stirpe (fischio d'inizio alle 12:30) di fronte ci saranno i ciociari di Marco Baroni, che ha avviato la sua avventura in panchina dopo l'avvicendamento con Moreno Longo con un pareggio per 1-1 sul campo dell'Udinese, e i rossoneri di Rino Gattuso. Il Milan non trova la porta da tre turni, con il doppio 0-0 contro Torino e Bologna e il ko per 0-1 in casa contro la Fiorentina che hanno spedito Higuain e soci temporaneamente fuori dalla zona Champions League a -1 dalla Lazio, mentre al Frosinone la vittoria manca da otto turni (28 ottobre, 0-3 sul campo della Spal, unico successo sin qui ottenuto nel campionato 2018/2019). Anche per questo la sfida dello Stirpe può rappresentare un momento di svolta nella stagione delle due squadre.

Frosinone, Pinamonti in rampa di lancio: ballottaggio Molinaro-Beghetto in corsia

L’ultimo successo casalingo del Frosinone in Serie A risale a marzo 2016 contro l’Udinese: da quel giorno, sono arrivati cinque pareggi e sette sconfitte. In casa ciociara Baroni pensa alla conferma del 3-5-2 che alla Dacia Arena di Udine ha portato un punto in cassa. Per cercare la prima vittoria stagionale in casa, la novità in attacco potrebbe rispondere al nome di Andrea Pinamonti. Schierato titolare a San Siro contro l'Inter, l'attaccante cresciuto nel settore giovanile nerazzurro potrebbe partire dal 1' nel suo personale derby. Ballottaggio aperto con Ciofani, mentre Campbell è in svantaggio rispetto a Camillo Ciano per l'altro posto nel reparto avanzato. A centrocampo possibile conferma per Cassata, con Molinaro che insidia Beghetto per un posto a sinistra. Davanti a Sportiello, spazio al trio difensivo Goldaniga-Ariaudo-Kranjc.

Frosinone (3-5-2): Sportiello; Goldaniga, Ariaudo, Krajnc; Zampano, Chibsah, Maiello, Cassata, Beghetto; Ciano, Pinamonti. Allenatore: Baroni.

Milan, si va verso il ritorno al 4-3-3: conferma per Mauri a centrocampo, tornano Kessié e Bakayoko

Forze fresche in mediana per il Milan di Gattuso, che ritrova Kessié e Bakayoko dopo il turno di squalifica che li aveva tenuti fuori dai giochi contro la Fiorentina. Stop all'emergenza a centrocampo, che aveva portato l'allenatore rossonero ad adattare nel ruolo di interno Calabria. Il terzino destro è destinato a tornare titolare nella linea difensiva a 4, con Abate che andrebbe in panchina. Più complicata la pista che porta all'esordio stagionale dal 1' di Andrea Conti. Possibile un ritorno al 4-3-3, con la conferma di Mauri in mediana e l'avanzamento di Suso e Calhanoglu a supporto di Gonzalo Higuain, che confida nell'effetto Frosinone per cancellare un digiuno da gol che persiste dal 28 ottobre (3-2 alla Sampdoria): sono cinque le reti per l’attaccante argentino in due sole sfide contro i canarini in Serie A, tra cui la tripletta con la maglia del Napoli nel maggio 2016, che lo portò al record di gol in un singolo campionato (36). In caso di 4-4-2, fuori Mauri e dentro Cutrone, in vantaggio su Castillejo, con Laxalt che insidierebbe Calhanoglu a sinistra.

Milan (4-3-3): Donnarumma; Calabria, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; Kessiè, Bakayoko, Mauri; Suso, Higuain, Calhanoglu. Allenatore: Gattuso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche