Roma, Diawara si presenta ai tifosi: "Il mio idolo? Yaya Touré"

Serie A

Le prime parole del nuovo centrocampista della Roma: "Fortunato ad essere qui. Fonseca? Non vedo l'ora di conoscerlo, è un onore essere a sua disposizione. Mi ispiro a Yaya Touré, devo lavorare tanto per arrivare ai suoi livelli". L'ex Napoli ha firmato fino al 2024 e guadagnerà un milione a stagione

ROMA-GUBBIO LIVE

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Il nuovo centrocampo della Roma prende forma: sono i giorni di Jordan Veretout e Amadou Diawara, con l'ex Napoli che oggi si è presentato così ai microfoni di Roma Tv. "Per me giocare in questa squadra significa essere fortunato", le prime parole del guineano classe '97. "Ho rinunciato a un po' di vacanze per tornare il prima possibile, voglio arrivare al meglio prima dell’inizio della stagione e non vedevo l’ora di conoscere i compagni e l’allenatore". Con Fonseca, per ora solo un contatto telefonico. Ma sul campo i due si erano già conosciuti. "Un onore essere a sua disposizione. Due anni fa ho giocato contro il suo Shakhtar ed erano forti: speriamo possa ripetersi con noi".

"Non è facile diventare grandi come Yaya Touré"

Poi è il momento di rivelare i modelli di riferimento. "Il mio idolo di sempre è Yaya Touré", Diawara racconta la sua ammirazione per l'ivoriano ex Barça e City. "Mi ispiro a lui, ma non è facile diventare come lui perché è veramente forte. Io sono giovane e devo lavorare tanto per arrivare ai suoi livelli". Infine una battuta sull'Olimpico. "La prima volta avevo la maglia del Bologna: una grande emozione giocare in uno stadio così importante, mi ha dato tanta carica. Cosa dire ai tifosi? Prometto di dare il 100% in ogni allenamento e in ogni partita per dare una mano alla squadra”.

I più letti