Cristiano Ronaldo, cadono le accuse di stupro. "Nessuna prova solida"

Serie A

La procura di Las Vegas ha diffuso un comunicato in cui si parla di "mancanza di prove chiare sulla base delle informazioni fin qui ricevute per documentare chiaramente uno stupro". Ronaldo aveva sempre fermamente negato le accuse, ora cadute

JUVE-TEAM K LEAGUE LIVE

CALCIOMERCATO, NEWS E TRATTATIVE LIVE

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

Si chiude il caso del presunto stupro di Cristiano Ronaldo ai danni di un'ex modella del Nevada, Kathryn Mayorga: le accuse nei confronti del portoghese - che si riferivano a fatti risalenti all'estate 2009 - sono cadute: a confermarlo è la procura di Las Vegas, che ha diffuso una nota nella quale si afferma una "mancanza di prove chiare sulla base delle informazioni fin qui ricevute, per documentare chiaramente uno stupro". Le accuse, sempre secondo il comunicato, "non possono essere provate oltre ogni ragionevole dubbio e non saranno contestati capi d'accusa al calciatore".

La vicenda

La vicenda era tornata d'attualità meno di un anno fa, quando la rivista tedesca "Der Spiegel" aveva pubblicato alcuni documenti filtrati da Football Leaks, tra i quali un accordo riservato stipulato all'epoca dei fatti tra Ronaldo e la Mayorga. CR7, da parte sua, ha sempre affermato con fermezza la propria innocenza: "Nego fermamente - aveva dichiarato - lo stupro è un crimine abominevole, contrario a tutto ciò in cui credo. Mi rifiuto di alimentare lo spettacolo mediatico creato da persone che cercano pubblicità a mie spese".

I più letti