Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
25 agosto 2019

Fonseca dopo Roma-Genoa: "Troppi errori in difesa, cerchiamo un centrale forte"

print-icon

L'allenatore giallorosso dopo il 3-3 contro il Genoa: "Mi aspettavo di vincere, abbiamo sbagliato troppo in alcune situazioni difensive. Mercato? Ho fiducia nei giocatori in rosa, ma è noto che stiamo cercando un centrale forte". Sul derby: "Non perdo la fiducia, vogliamo rendere felici i nostri tifosi"

ROMA-GENOA 3-3: GOL E HIGHLIGHTS

SERIE A, RISULTATI E CLASSIFICA DOPO LA 1^ GIORNATA

Sky Calcio: Serie A TIM 7 partite su 10 ogni turno

“Il 3-3 non ci toglie fiducia, guardiamo con ottimismo al derby”. Paulo Fonseca è sereno, nonostante il pareggio all’esordio in campionato della sua Roma. 3-3 contro il Genoa all’Olimpico, sintomo che qualcosa va ancora sistemato: “Mi aspettavo di vincere - ha detto nel post partita l’allenatore giallorosso - Bisogna lavorare sull’equilibrio difensivo, abbiamo sofferto troppo in alcune situazioni. Abbiamo iniziato molto bene nei primi 15 minuti, i problemi sono arrivati nella fase difensiva non in quella offensiva, dove abbiamo fatto bene: dovevamo controllare la profondità degli attaccanti avversari. Il Genoa è stato bravo a colpire, quando si subiscono tre gol è difficile vincere”. Risultato che suggerisce alla Roma di puntare ancora sul mercato: "Come ho già detto, ribadisco la fiducia nei miei calciatori. Sono emersi problemi difensivi, la squadra non trasmetteva sicurezza e su questo lavoreremo. È noto che stiamo cercando di prendere un centrale e lo faremo fino alla fine del mercato, ma non deve essere uno qualsiasi. Deve essere un valore aggiunto e cercheremo di trovarlo”.

"Voglio che la mia squadra domini. Mou? Non l'ho sentito"

Fonseca ha poi ancora fatto accenno al derby di Roma della prossima settimana, il suo primo in carriera: "Ci prepareremo a contrastare il sistema di gioco della Lazio - ha proseguito - ma senza snaturarci. Non preparerò mai una partita concentrandomi sulla fase difensiva. Voglio una squadra che domini e che giochi sempre la palla”. Una battuta finale anche su Mourinho, il più famoso degli allenatori portoghesi: “Lo ammiro molto, è un grande della storia del calcio. Se ci ho parlato? Non ho avuto modo di farlo finora, ma se capiterà l’occasione mi farà piacere”.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi