Serie A, 3^ giornata: presentazione, numeri, curiosità e statistiche

Serie A

La Seria A torna in campo dopo la sosta per le Nazionali. E' tempo della terza giornata, che verrà aperta dal match del Franchi fra Fiorentina e Juventus. A seguire anche Napoli e Inter, che se la vedranno con Sampdoria e Udinese. Chiudono il programma lunedì sera Lecce e Torino. Numeri, precedenti e curiosità sulle dieci sfide in programma

SERIE A, 3^ GIORNATA LIVE

GENOA-ATALANTA LIVE

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY

FIORENTINA-JUVENTUS, sabato 14 settembre, ore 15

Sarà di nuovo bolgia al Franchi, pronto a riempirsi fino all'ultimo seggiolino come alla prima giornata con il Napoli. Arriva, infatti, la Juventus, una partita che non è come le altre per i tifosi viola. La Fiorentina ha perso le ultime due partite interne di Serie A con i bianconeri: solo nel 1952 si sono registrati 3 ko consecutivi casalinghi contro gli attuali campioni d'Italia. Montella spera in una notte grande anche per rompere la maledizione che lo sta tormentando dal suo ritorno in panchina: la Fiorentina, infatti, non ha ottenuto nemmeno un successo nelle ultime 16 gare di Serie A (6N, 10P). I viola non fanno peggio dal 1970/71 quando arrivarono a quota 17. Il successo manca davanti ai propri tifosi da 12 partite di Serie A. Dall'altra parte Sarri spera che la storia si possa ripetere, perchè la Juventus - che ha già vinto le prime due giornate - è arrivata a quota tre vittorie consecutive nei primi tre match di Serie A nelle ultime tre stagioni. I bianconeri, però, non hanno mai vinto nelle ultime tre trasferte di campionato dopo la sosta per le Nazionali (due pareggi e una sconfitta).

NAPOLI-SAMPDORIA, sabato 14 settembre, ore 18

Reagire, questa la parola d'ordine per entrambe le squadre. Se il Napoli è chiamato a farlo dopo il ko sul campo della Juventus, la Samp non può ripetere le prestazioni delle prime due giornate. Solo in quattro occasioni in tutta la sua storia i blucerchiati hanno perso le prime tre giornate di Serie A. Al San Paolo andrà in scena la sfida tra le due peggiori difese delle prime due giornate di questa Serie A: sette reti subite per entrambe. Il Napoli ha vinto sei delle ultime sette gare di campionato contro la Sampdoria, trovando la sconfitta proprio nella gara d'andata della scorsa stagione (3-0 al Ferraris ed era proprio la terza giornata). Inoltre il Napoli è imbattuto da 11 incontri interni di Serie A contro la Sampdoria (9V, 2N). In generale quella blucerchiata è la formazione contro cui gli azzurri hanno trovato piú volte il successo dal loro ritorno in Serie A (2007/08, 15 vittorie).

INTER-UDINESE, sabato 14 settembre, ore 20:45

Vuole continuare a volare l'Inter di Conte, al primo posto in classifica con Torino e Juventus. I nerazzurri hanno vinto tre delle ultime quattro partite casalinghe contro l’Udinese in Serie A (1P): tanti successi quanti nelle precedenti nove sfide a San Siro. Nell’era dei tre punti a vittoria solamente quattro volte l'Inter ha ottenuto tre successi nelle prime tre gare di Serie A (1997/98, 2002/03, 2015/16 e 2017/18). Dall’inizio della stagione 2018/19 l’Inter ha subito solamente 10 gol in gare casalinghe incampionato, almeno sei meno di ogni altra squadra tra quelle presenti in A sia nella scorsa stagione che in questa. Dall'altra parte l’Udinese ha vinto quattro delle ultime cinque partite di campionato, ma ha perso la più recente, contro il Parma. Occhio ai bianconeri però, che hanno vinto le ultime due trasferte in campionato. Grande ex di giornata sarà Alexis Sanchez, che ha giocato in Serie A solo con la maglia dell’Udinese: per lui 95 presenze e 20 reti, di cui solo una a San Siro, nel gennaio 2011 in un 4- 4 contro il Milan.

GENOA-ATALANTA, domenica 15 settembre, ore 12:30

L’Atalanta ha vinto sei delle ultime sette sfide di Serie A contro il Genoa (1P): tanti successi quanti nelle precedenti 25 partite (9N, 10P). I liguri hanno vinto l’ultima partita di campionato, contro la Fiorentina e non ottengono due successi consecutivi dal settembre dello scorso anno. L’Atalanta è imbattuta da sette trasferte in Serie A (5V, 2N): solo una volta i bergamaschi hanno fatto meglio, quando hanno raggiunto quota otto gare esterne senza sconfitte nel 1992. Il Papu Gómez ha segnato quattro gol e fornito cinque assist vincenti contro il Genoa: ha quindi partecipato a nove reti, in Serie A ha fatto meglio solo contro la Roma (10 partecipazioni, quattro reti e sei passaggi vincenti).

SPAL-LAZIO, domenica 15 settembre, ore 15

La Lazio è avanti negli scontri diretti in Serie A contro la SPAL: 12 successi a 10 per i biancocelesti - otto pareggi completano il quadro. Inzaghi, però, potrebbe essere preoccupato per l'orario del calcio d'inizio, dal momento che la sua squadra ha perso tre delle ultime quattro gare di A giocate alle 15 di domenica. La Spal dall'altra parte ha trovato il gol in sette delle ultime otto partite di Serie A contro la Lazio: in totale i ferraresi hanno realizzato 36 reti contro i biancocelesti nel massimo campionato, solo al Napoli ne hanno segnate di più (42). Solo una volta nella sua storia la Spal ha perso in tutte le prime tre giornate di campionato: nel 1967/68, stagione in cui retrocesse in Serie B.

BRESCIA-BOLOGNA, domenica 15 settembre, ore 15

Il Brescia torna a giocare davanti ai propri tifosi dopo le trasferte di Cagliari e Milano. La squadra di Corini ha ottenuto tre punti nelle prime due giornate di questo campionato, grazie a una vittoria e una sconfitta: solo due volte le Rondinelle hanno ottenuto sei punti nelle prime tre partite disputate nel massimo campionato (1933/34 e 2010/11, entrambe stagioni da squadra neopromossa). Il Brescia non gioca una partita casalinga in Serie A dal 22 maggio 2011 (sono passati 3038 giorni). Dall'altra parte il Bologna ha vinto solamente una delle ultime 11 trasferte di Serie A in Lombardia, con un pareggio e nove sconfitte nel parziale: aveva ottenuto due successi, due pareggi e due sconfitte nelle precedenti sei. In casa del Brescia ci sono stati quattro pareggi nelle ultime sei sfide con il Bologna in Serie A, tanti pareggi quanti nelle precedenti 13 gare in Lombardia tra queste due squadre.

PARMA-CAGLIARI, domenica 15 settembre, ore 15

Il Cagliari non vince la gara d'andata di un campionato di Serie A contro il Parma dalla stagione 2010/11 - da allora tre pareggi e due sconfitte. È dalla stagione 2008/09 che i rossoblu non vengono sconfitti in tutte le prime tre giornate di campionato: in quella Serie A terminò comunque al nono posto finale. Il Parma, vittorioso nell’ultimo turno di campionato a Udine, non infila due successi consecutivi in Serie A da novembre 2018 (vittorie su Torino e Sassuolo). Il Cagliari è l’unica formazione ad aver subito un rigore contro in entrambe le prime due giornate di questo campionato: da inizio 2019 i sardi hanno concesso otto penalty agli avversari in Serie A (nessuna formazione ne ha ricevuti di più).

ROMA-SASSUOLO, domenica 15 settembre, ore 18

Dopo il pareggio nel derby, la Roma torna a giocare all'Olimpico. I giallorossi sono l'unica squadra contro cui il Sassuolo non ha mai trovato il successo in Serie A (minimo tre confronti): sette vittorie giallorosse e cinque pareggi in 12 sfide. È da settembre 2018 che il Sassuolo, vittorioso sulla Sampdoria nell’ultimo turno di campionato, non vince due partite consecutivamente in Serie A. Il Sassuolo (68%) è la formazione che ha mantenuto il possesso palla medio più alto in questi primi due turni di Serie A e anche quella ad aver completato più passaggi (1025). La Roma è la squadra che ha calciato più volte da fuori in questo campionato: 22 tentativi su 34 totali (il 65% del totale), con una rete realizzata dalla distanza. Kalinic ha segnato tre gol nelle ultime quattro presenze di Serie A contro il Sassuolo, tutti in gare casalinghe, inclusa l’ultima disputata in ordine di tempo contro i neroverdi (aprile 2018).

VERONA-MILAN, domenica 15 settembre, ore 20:45

Il Milan ha vinto solo una delle ultime cinque sfide di Serie A contro il Verona (2N, 2P), proprio la più recente, nel girone di ritorno del campionato 2017/18 – nelle precedenti cinque partite i rossoneri avevano ottenuto quattro successi e una sconfitta. Il Verona ha segnato 39 gol in casa contro il Milan in Serie A: la squadra rossonera è quella contro cui i gialloblù hanno realizzato più reti interne. Giampaolo però può sorridere, perché la sua squadra è quella che ha incassato meno gol di tutti nell'anno solare. Il Milan ha vinto tre delle ultime quattro trasferte in Veneto in Serie A (1P): tanti successi quanti nelle precedenti otto gare. Piatek ha segnato un solo gol nelle ultime nove presenze di campionato, mentre nelle precedenti nove aveva realizzato sette reti - il Verona potrebbe diventare la 21a squadra affrontata e la 15a vittima in Serie A.

TORINO-LECCE, lunedì 16 settembre, ore 20:45 

Il Torino ha trovato il gol in tutti gli ultimi 11 incontri di Serie A contro il Lecce: quattro successi, quattro pareggi e tre sconfitte nel parziale. I granata hanno perso solo una delle sette gare interne di Serie A giocate contro il Lecce (1-2 nel 2000) - completano quattro successi piemontesi e due pareggi. Solo tre volte nella sua storia il Torino  ha vinto tutte le tre prime gare stagionali di Serie A: nel 1929/30, 1932/33 e 1976/77, stagione che chiuse al secondo posto in classifica. Il Lecce ha perso la prima trasferta in questo campionato: in ben sette occasioni sulle 15 precedenti partecipazioni in Serie A i salentini hanno perso le prime due gare esterne. Babacar ha segnato tre gol contro il Torino in Serie A, solo contro Inter e Udinese ha fatto meglio: due di queste tre reti sono arrivate in trasferta.

I più letti