Cagliari-Genoa, una poesia di Grazia Deledda contro il razzismo

Serie A

Il Cagliari passa al contrattacco e per allontanare i razzisti dalla Sardegna Arena “usa” la poesia. Stasera allo stadio, in occasione dell'anticipo contro il Genoa, verrà distribuito un volantino con i versi di “Noi siamo sardi”

LIVE: LECCE-NAPOLI - BOLOGNA-ROMA - SAMP-TORINO

CAGLIARI-INTER, NESSUN PROVVEDIMENTO PER I BUU RAZZISTI A LUKAKU

IL POST DI LUKAKU SU INSTAGRAM

RAZZISMO E SICUREZZA NEGLI STADI: L'INCHIESTA DI SKY

La poesia entra allo stadio. Il Cagliari risponde così ad alcuni buu razzisti rivolti a Lukaku durante la partita contro l’Inter. Questa sera, in occasione dell’anticipo contro il Genoa verrà distribuito un volantino con la poesia di Grazia Deledda, premio Nobel per la letteratura nel 1926 e prima donna italiana a ricevere questo riconoscimento.

Insieme ci sarà anche la presa di posizione del Cagliari: “Rispetto ed integrazione sono valori che da sempre fanno parte della nostra cultura. Difendiamoli tutti assieme con orgoglio. Aiutaci a far capire a chi dovesse tradire i nostri valori che questo non può essere il suo stadio. Siamo una Terra, un Popolo, una Squadra”.

Una bella iniziativa da parte del club di Tommaso Giulini, per voltare pagina. Sta ai tifosi, quelli veri, scrivere un nuovo inizio.

Noi siamo sardi

Noi siamo spagnoli, africani, fenici, cartaginesi,
romani, arabi, pisani, bizantini, piemontesi.

Siamo le ginestre d'oro giallo che spiovono
sui sentieri rocciosi come grandi lampade accese.

Siamo la solitudine selvaggia, il silenzio immenso e profondo,
lo splendore del cielo, il bianco fiore del cisto.

Siamo il regno ininterrotto del lentisco,
delle onde che ruscellano i graniti antichi,
della rosa canina,
del vento, dell'immensità del mare.

Siamo una terra antica di lunghi silenzi,
di orizzonti ampi e puri, di piante fosche,
di montagne bruciate dal sole e dalla vendetta.

Noi siamo sardi.

I più letti