Probabili formazioni Serie A 5^ giornata: ultime news dai campi. Ronaldo non convocato

Serie A

Tutte le ultime sulle probabili formazioni direttamente dagli inviati di Sky Sport. E' tempo di infrasettimanale, con tutti i rischi del caso tra acciacchi e turnover. Cristiano Ronaldo non convocato (affaticamento muscolare), presente Higuain nonostante un problema al setto nasale. Nel Brescia esordio per Mario Balotelli. Conte pensa a Sanchez (ma non solo) mentre Giampaolo perde Paquetà

ROMA-ATALANTA LIVE

INTER-LAZIO LIVE

PROBABILI FORMAZIONI: I 'CAMPETTI'

GIOCA A SUPERSCUDETTO

Eccolo qui il primo turno infrasettimanale dell’anno. Il tempo dei festeggiamenti (o della disperazione) per ciò che è accaduto tra venerdì e domenica è finito. Bisogna pensare alla prossima partita e alla prossima formazione che il fantallenatore deve presentare. La quinta di campionato prevede due anticipi e un posticipo: tanti gli scontri interessanti a livello di classifica così come tanti sono i dubbi che si portano dietro i vari allenatori (quelli veri). Sono infatti questi i primi giorni della stagione nei quali ci sono un bel po’ di gare tutte ravvicinate e le sorprese, sia a livello di XI titolare che di risultati, sono dietro l’angolo.

La squadra degli inviati di Sky Sport non dorme mai e quindi sono tutti pronti a scendere sul loro ‘campo’: quello delle notizie in tempo reale per farci capire chi giocherà e soprattutto chi resterà fuori. Se volete restare aggiornati sulle probabili formazioni questo è il posto giusto

VERONA-UDINESE, martedì ore 19

Verona, squalificato Kumbulla. Torna Stepinski

Il Verona visto in quel di Torino contro la Juventus potrebbe portare a molte conferme nell’XI titolare. Il rosso rimediato da Kumbulla apre un buco in difesa con Empereur o Dawidowicz pronti a battagliare per un posto nella formazione titolare. In mezzo al campo potrebbe rivedersi Henderson mentre in attacco Stepinski ha scontato il turno di squalifica e dovrebbe quindi tornare a guidare l’attacco di Juric

Udinese, Barak e Okaka si candidano

In attesa di conoscere l’esito del ricorso dei bianconeri contro le 3 giornate di squalifica comminate a Rodrigo De Paul, l’argentino continua ad essere indisponibile. Là davanti le alternative non mancano anche se è molto complicato trovare un sostituto con le caratteristiche dell’argentino. Tudor in difesa potrebbe affidarsi ad Ekong e Opoku. In mediana invece ci potrebbe essere spazio per Barak. Possibile chance da titolare in attacco infine per Okaka.

BRESCIA-JUVENTUS, martedì ore 21

Brescia, scocca l’ora di SuperMario

Dopo aver a lungo atteso, il fatidico momento è finalmente arrivato: Mario Balotelli ha finito di scontare le 4 giornate di squalifica ed è pronto a esordire con la Maglia del Brescia. Corini può anche riaffidarsi a Dessena in mezzo al campo. Possibile anche qualche rotazione in difesa anche se molto dipenderà dalle condizioni di Martella e Magnani. Ancora sicuramente ai box Ndoj e Torregrossa

Juventus, Ronaldo non convocato

Contro il Brescia ci potrebbero essere novità in tutti i reparti. La prima, grossa, è l'assenza di CR7. Sarri ha escluso il portoghese dalla lista dei convocati: soffre di un lieve affaticamento muscolare e non viene rischiato. Contro il Verona abbiamo visto un buon turnover ma per la trasferta contro Balotelli e soci, alcuni ‘titolarissimi’ sono pronti a tornare nell’XI titolare a partire dal portiere. In difesa spazio a De Ligt al fianco di Bonucci mentre in mediana sono pronti (e riposati) Pjanic e Khedira. Davanti Higuain ha accusato un problema al setto nasale, ma Sarri in conferenza ha escluso fratture. La vera novità potrebbe essere il sistema di gioco. Sarri pare intenzionato a virare sul 4-3-1-2 con Ramsey alle spalle del duo Higuain-Dybala

ROMA-ATALANTA, mercoledì ore 19

Roma, Mancini out. Rebus Zaniolo

A Bologna Mancini si è visto sventolare un rosso che lo costringe a saltare la sfida contro l’Atalanta. Juan Jesus è pronto a prender il posto di uno degli ex di turno ma occhio al possibile recupero di Smalling. L’altra vecchia conoscenza nerazzurra, Spinazzola, spera di poter ottenere una chance da titolare. Capitolo Zaniolo: il giovane giallorosso a Bologna è rimasto fuori dall’XI titolare per la seconda gara di campionato consecutiva. Fonseca però lo dovrebbe rilanciare contro l'Atalanta. In mediana Diawara favorito su Cristante per affiancare Veretout

Atalanta, riecco Gomez e Ilicic

La coppia d’oro della Dea, in questa fase piena di impegni della stagione, va ‘manovrata con cura’. L’iniziale esclusione di Gomez e Ilicic contro la Fiorentina può sicuramente essere letta in chiave Roma, gara nella quale i due dovrebbero riprendere posto nell’XI titolare. Toloi in difesa, Freuler e Hateboer a centrocampo sono gli altri candidati al pronto ritorno nella formazione di partenza che Gasperini e pronto a presentare contro la Roma di Fonseca.

FIORENTINA-SAMPDORIA, mercoledì ore 21

Fiorentina, niente novità per Montella?

Da una parte c’è la possibilità per Vincenzo Montella di ruotare qualche elemento. Dall’altra c’è ancora nella mente la buonissima prova contro l’Atalanta ‘rovinata’ nel punteggio solo nell’ultima parte di gara. Ecco perché l’allenatore viola pensa ad una conferma in blocco dell’XI titolare anche se gente come Benassi e Boateng potrebbero rappresentare le novità di formazione. La sfida contro la Samp vale tantissimo. I viola vogliono abbandonare rapidamente l’ultimo posto in classifica e per farlo serve la miglior formazione che a questo punto potrebbe cambiare solo per motivi fisici e di stanchezza.

Sampdoria, assente Ferrari. C'è Murillo

Sono finalmente arrivati i primi punti in casa Sampdoria. Di Francesco ovviamente continua con la sua difesa a tre che vedrà il ritorno nell’XI titolare di Murillo. Ferrari infatti si unisce a Maroni e Seculin nella lista degli indisponibili. In mediana invece è Linetty che spera di ritrovare una maglia da titolare. Dietro alla coppia d’attacco Quagliarella-Gabbiadini ci potrebbe essere la conferma di Rigoni. Nessun dubbio invece sugli esterni di centrocampo con Depaoli e Murru dall'inizio.

GENOA-BOLOGNA, mercoledì ore 21

Genoa, cambi in vista per Andreazzoli

La fase difensiva del Genoa non è certo ai massimi storici. Una squadra però difende con quasi tutti gli effettivi e quindi, in quest’ottica, vanno lette le possibili rotazioni in vista della sfida col Bologna. Romero e Ghiglione possono tornare nell’XI di partenza. In mediana potrebbe invece riposare Schone. Davanti coppia Kouamé-Pinamonti

Bologna, fuori Dijks. Salta almeno due gare

“Sarà con noi nei prossimi giorni”. Questo si diceva da casa Bologna in merito al rientro di Danilo. Difficile però pensare che possa tornare subito titolare (resta in forte dubbio per la trasferta di Genova). Chi non ce la farà di sicuro è Dijks che ha accusato un problema al costato che gli farà saltare almeno due gare. Senza di lui le opzioni sono rappresentate da un Krejci ‘basso’ o da Mbaye. In attacco pronto Palacio per tornare nell’XI di partenza

INTER-LAZIO, mercoledì ore 21

Inter, Conte pensa a Sanchez ma non solo

Dopo la bellissima vittoria nel Derby, per l’Inter di Antonio Conte c’è all’orizzonte un’altra sfida non certo semplice. A Milano arriva la Lazio di Simone Inzaghi reduce dal 2-0 sul Parma. La linea difensiva non dovrebbe subire variazioni mentre a destra ritorna titolare Candreva. Biraghi sperava nella sua prima da titolare ma al momento Asamoah resta in vantaggio (ballottaggio comunque aperto). Anche Vecino va verso la titolarità al posto di Barella mentre in attacco c'è anche l'opzione Sanchez che è in ballottaggio con Lautaro con quest'ultimo favorito.

Lazio, un paio di dubbi per Inzaghi

Il 2-0 sul Parma ha scacciato brutti nuvoloni in quel di Formello. Ora Inzaghi vuole tornare a martellare risultati battendo una Big a domicilio. In difesa Vavro e Luiz Felipe sono in ballottaggio mentre Radu potrebbe riposare ed essere rimpiazzato da Bastos. In mediana solito duello Parolo/Leiva mentre a destra torna Lazzari. Sull'altro versante c'è Lulic che però è insidiato da Jony. Davanti coppia Correa-Immobile.

NAPOLI-CAGLIARI, mercoledì ore 21

Napoli, dopo Lecce non esistono ‘titolarissimi’

Domenica pomeriggio il Napoli ha vinto agevolmente in quel di Lecce con una prestazione superlativa di una buona parte della squadra vista in campo. Le cosiddette seconde linee hanno garantito affidabilità e risultato e quindi Ancelotti ha l’imbarazzo della scelta contro il Cagliari. Dietro di potrebbe rivedere Manolas con Mario Rui a sinistra. In mediana sono pronti Callejon e Allan mentre Younes resta ancora in dubbio. Attacco guidato da Lozano e Mertens? Possibile

Cagliari, ancora fuori in 4

Partendo da quello che sarà l’attacco schierato da Maran, è difficile pensare a una rotazione: Simeone e Joao Pedro sembrano quindi destinati a partire titolari a meno che Maran non voglia coprirsi un po’ schierando un doppio trequartista (con la possibilità che lo stesso Joao Pedro arretri leggermente il suo raggio d’azione senza perdere la maglia da titolare). In difesa sperano Pinna, Klavan e Lykogiannis. Dovrebbe tornare titolare Rog contro la sua ex squadra. Il suo ruolo però potrebbe essere quello di trequartista al posto di Castro. Out anche Cigarini con Oliva in pole per sostituirlo.

PARMA-SASSUOLO, mercoledì ore 21

Parma, Kucka e Grassi ci provano

La recente situazione dell’infermeria del Parma non permette a D’Aversa di poter disporre di tutte le sue frecce. Con Kucka e Grassi pronti a rientrare però le cose cambiano: le loro situazioni sono costantemente monitorate e non si vuole rischiare ricadute o altri problemi. Se uno dei due fosse a disposizione un cambio in mezzo al campo rispetto alla gara contro la Lazio ci sarebbe quasi sicuramente. In difesa pronto a tornare Gagliolo mentre occhio in attacco alla candidatura di Cornelius. Difficile spodestare Inglese che però magari deve tirare il fiato.

Sassuolo, triangolo confermato? De Zerbi ci riflette

La doppietta di Caputo è arrivata grazie ai due assist dei suoi colleghi di reparto. Defrel prima e Berardi poi. Il trio del Sassuolo sta facendo faville ed è il grosso dubbio di De Zerbi. Conferma per tutti o qualcuno è meglio che riposi in vista di impegni futuri? Da trequartista può giocare Traoré oppure si può tornare al 4-3-3 con Boga largo nel tridente. Le soluzioni non mancano, serve però trovare quella giusta e al momento il ‘triangolo’ è quella più gettonata. In caso di turnover uno tra Magnanelli e Locatelli potrebbe quindi sperare di tornare titolare. In difesa infine ci saranno Toljan a destra e Peluso a sinistra

SPAL-LECCE, mercoledì ore 21

Spal, D’Alessandro out. Si cambia davanti?

Nelle prossime ore ne sapremo di più sulle condizioni di Marco D’Alessandro che ha subito un infortunio che pare possa essere grave. Si teme infatti la rottura del crociato con conseguente stagione di fatto finita qui. Contro il Lecce sulla destra c’è quindi la candidatura di Sala, già entrato nel corso della sfida contro il Sassuolo. Qualche altro cambio in mezzo è possibile con Valoti che spera di vincere il solito ballottaggio con Murgia. Felipe torna nella linea a tre mentre in attacco ci potrebbe essere una chance per Floccari

Lecce, torna Lapadula o tocca a Babacar?

Sfida davvero importante quella che metterà di fronte la squadra di Liverani alla Spal. Chi vince complica non poco la vita all’avversaria. Dell’Orco potrebbe tornare a disposizione; Meccariello è sulla via del recupero pieno. Rispetto alla sfida col Napoli, in difesa ci sarebbe proprio la chance di vedere Dell’Orco (se recuperato). In mezzo uno tra Shakov e Petriccione potrebbe spuntarla mentre in attacco torna Lapadula anche se c’è chi scalpita per ottenere una ‘promozione’ ovvero Babacar che è in ballottaggio con l’azzurro.

TORINO-MILAN, giovedì ore 21

Torino, Nkoulou e Ansaldi sprintano

Mentre la squadra era a Genova per affrontare la Sampdoria, Nkoulou e Ansaldi continuavano ad allenarsi al Filadelfia per cercare di essere a disposizione contro il Milan. L’errore di Lyanco potrebbe indurre Mazzarri a riaffidarsi al camerunese anche se non c’è solo lui. Le rotazioni, tra Djidji, Bremer e Bonifazi non mancano di certo. In mediana spera di recuperare almeno per la panchina Lukic mentre Verdi continua ad aspettare di esordire da titolare. Con lui Mazzarri avrebbe diverse soluzioni: a sinistra (ma c’è anche Laxalt), in mezzo, da trequartista o da punta anche se là davanti è difficile l’attuale situazione che premierebbe la titolarità di Zaza e Belotti.

Milan, fuori Paquetà, rientra Calabria

Problema alla coscia sinistra per Lucas Paquetà che sarà sottoposto a esami strumentali. Il brasiliano salta sicuramente la trasferta di Torino e potrebbe anche dare forfait contro la Fiorentina. Dopo aver lanciato a sorpresa Leao, Giampaolo torna a riflettere sull’XI da schierare a Torino. Di certo c’è il rientro di Calabria che ha scontato il turno di squalifica. Sul versante opposto il buon impatto di Theo Hernandez nel Derby potrebbe spalancargli le porte dell’XI titolare. In mediana Bennacer è in pole mentre la coppia Leao-Piatek può essere confermata con Suso alle loro spalle.

 

I più letti