Torino-Milan, tutto quello che c'è da sapere

Serie A

La squadra di Giampaolo cerca subito il riscatto dopo il brutto derby perso contro l'Inter. Il Torino però è reduce da due ko e non ha alcuna intenzione di prolungare la striscia negativa, in un avvio di campionato tra luci e ombre. Diretta su Sky Sport Serie A e Sky Calcio 1 (canale 251)

TORINO-MILAN LIVE

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Quando e a che ora si gioca Torino-Milan?

La partita tra Torino e Milan si giocherà giovedì 26 settembre alle ore 21.00 – l’ultima della 5^ giornata e del primo turno infrasettimanale di questo campionato di Serie A.

Dove è possibile guardare Torino-Milan?

Torino-Milan è un’esclusiva Sky Sport. La partita sarà in diretta dalle 21.00 su Sky Sport Serie A e su Sky Calcio Uno (canale 251). Telecronaca di Maurizio Compagnoni e Luca Marchegiani, a bordocampo Paolo Aghemo e Peppe Di Stefano.

Quanti sono i precedenti tra le due squadre?

Torino e Milan si sfidano per la 147esima volta nella loro storia, con un record di successi totali nettamente favorevole ai rossoneri. La squadra di Mazzarri ha vinto 32 volte nella sua storia contro il Milan, 21 delle quali in casa. Ben 59 i successi complessivi dei rossoneri, 17 dei quali arrivati sul campo dei granata. Nonostante lo score non sia dei migliori, il Torino non perde da cinque partita contro il Milan: una vittoria e ben quattro. È dal 1978 che non mettono in fila sei match contro i rossoneri senza perdere (mentre due successi interni consecutivi non si vedono dal 1986). Il Milan invece non vince in Piemonte – allargando il discorso anche alla Juventus – in Serie A dal 2012/13: da allora per i rossoneri cinque pareggi e otto sconfitte in trasferta in quella regione.

Lo stato di forma del Torino

I granata hanno vinto le prime due gare di questo campionato, prima di fermarsi nelle ultime due sfide e incassare anche il ko interno a sorpresa contro il Lecce. Dopo una serie di cinque vittorie e un pareggio, il Torino non ha raccolto punti all’Olimpico: i granata non subiscono due sconfitte interne consecutive dal marzo 2018. La squadra di Mazzarri inoltre, dietro a Milan e Inter a quota 10, è riuscita a mantenere per più volte inviolata la propria porta (in nove occasioni) nell’anno solare 2019 in Serie A. Una tendenza che i granata sperano di confermare anche contro i rossoneri.

Lo stato di forma del Milan

Reduce dalla sconfitta nel derby contro l’Inter per 2-0, il Milan ha conquistato tre successi nelle ultime quattro sfide in trasferta: un trend positivo che i rossoneri sperano di confermare, nonostante in questo avvio di campionato nessuna squadra ha segnato meno dei ragazzi di Giampaolo (soltanto due reti nelle prime quattro gare). Era dal 1986/87 che il Milan non realizzava così pochi gol nei primi quattro turni di Serie A.

Quali giocatori possono essere protagonisti?

Il Milan è la vittima preferita in Serie A del centrocampista del Torino Daniele Baselli: per il granata sono tre i gol realizzati ai rossoneri nel massimo campionato, nessuno però è arrivato nelle ultime quattro sfide. La prima rete in A di Ante Rebic, nuovo acquisto del Milan, è arrivato proprio contro il Torino – nel maggio 2014 con la maglia della Fiorentina. Nell’ultima sfida contro l’Inter, l’attaccante del Milan Krzysztof Piatek ha giocato il suo primo match di Serie A nel mese di settembre senza trovare la via del gol: nei precedenti sei incontri in questo mese aveva realizzato otto reti. La speranza dei tifosi rossoneri è che ritrovi in fretta questa piacevole abitudine.

I più letti