Berlusconi a Gazidis: "Milan in D? Lo dica in bagno. Protagonisti se lo ridanno a me"

Serie A

L'ex Presidente del Milan Silvio Berlusconi risponde a Gazidis che durante la conferenza stampa di presentazione di Pioli aveva dichiarato di aver salvato i rossoneri dalla Serie D: "Sono frasi che non si dovrebbero dire". Poi scherza sulla ricetta per tornare protagonisti: "Ridate la squadra a me"

MILAN-LECCE LIVE

L'inizio a rilento del Milan con il successivo esonero di Giampaolo non hanno lasciato impassibile l'ex Presidente del Milan Silvio Berlusconi. A turbarlo ulteriormente le parole di Gazidis che durante la conferenza stampa di presentazione di Stefano Pioli aveva fatto notare come Elliott avesse salvato i rossoneri dalla Serie D: "Sono frasi che non si dovrebbero dire, oppure se uno ha voglia di dirle va al cesso, chiude la porta e le dice!", ha detto Berlusconi all'uscita dello stadio Brianteo dove il suo Monza ha battuto l’AlbinoLeffe. Poi su un possibile ritorno ad alti livelli del Milan scherza: "È semplice ma difficile da realizzare, basta ridarlo a Silvio Berlusconi".

"A San Siro abbiamo vinto tutto, propongo di darlo al Monza"

Berlusconi è poi intervenuto sul possibile nuovo stadio che andrebbe a sostituire San Siro: "Sono bei progetti, con un'avanzata tecnologia, sarà sicuramente bello. Noi siamo legati a San Siro perché abbiamo vinto tutto lì, le partite si vedono benissimo e spero si trovi una soluzione che non preveda l’abbattimento, altrimenti propongo di darlo al Monza". Poi sulla sfida scudetto tra Inter e Juventus: "Ci sno state partite altalenanti ma nel calcio può succedere. In questo sport si dipende per il 50% dalla bravura e per il restante 50% dalla fortuna. La Juventus ha la cittadinanza al primo posto in Italia, entrano in campo con la convinzione di essere i padroni del campo e in questo gioco è fondamentale. Il Monza può essere la Juventus della Serie C? Non è male: è un bel complimento", ha concluso Berlusconi.

I più letti