Milan, Kessiè: "A Giampaolo è mancato il tempo. Fino alla fine per la Champions"

Serie A

Il centrocampista ivoriano ringrazia il tecnico da poco esonerato: "Mi ha fatto sempre giocare". E rilancia le ambizioni rossonere di qualificazione in Champions League: "Dobbiamo riconquistare i tifosi e ci proveremo fino in fondo"

MILAN-LECCE LIVE

Un gol decisivo per portare a casa i tre punti a Marassi contro il Genoa, vittoria che però non è bastata a salvare la panchina di Marco Giampaolo. Franck Kessiè, intervistato da Milan TV, ha parlato del recente cambio in panchina, ringraziando l'allenatore appena esonerato: "Mi dispiace per Giampaolo, mi ha messo sempre in campo e per questo lo devo ringraziare. Ci è mancato il tempo per poter seguire le sue idee. Ora però c'è un nuovo allenatore e dobbiamo capire che cosa vuole per portarlo poi in campo. Siamo pronti a dare il massimo".

 

"Fino alla fine per la Champions"

Franck Kessiè non si arrende alla difficile posizione di classifica dei rossoneri e, anzi, rilancia la candidatura del Milan per un posto tra le prime quattro: "Ancora non è finito nulla, dobbiamo provarci fino alla fine come l'anno scorso per arrivare in Champions. Abbiamo il dovere di riconquistare la fiducia dei tifosi e dobbiamo farlo anche per noi stessi. L'ultima partita in casa, persa contro la Fiorentina, è stata molto difficile per tutti. E' stato importante vincere a Genova".

 

"Dobbiamo segnare di più. Piatek è carico"

Essere più pericolosi in zona gol, sembra essere questa la ricetta di Franck Kessiè per risolvere i problemi del Milan: "Segnando di più possiamo vincere tante partite. Sicuramente non è un momento facile per Piatek, ma in nazionale ha fatto bene ed è tornato molto motivato. Anche io voglio fare di più per questo club, per riportarlo dove merita".

I più letti