05 novembre 2016

Verona, poker al Picco. Cittadella ok, Spal super

print-icon
Fossati (LaPresse)

Esulta Marco Ezio Fossati, protagonista assoluto a La Spezia con due gol dell'Hellas (Foto LaPresse)

Nella 13.a giornata della Serie B prosegue la marcia della capolista Hellas, vittoriosa a La Spezia e tallonata dai veneti distanti 5 punti. Il Perugia espugna Pisa e vola in zona playoff con gli emiliani, stecca il Carpi a Vercelli. Bari sconfitto a Latina, Trapani a fondo contro il Vicenza

In tempi di casting e selezioni, le pretendenti al salto di categoria dalla Serie B si candidano al ruolo di anti-Verona. Certo è che la capolista Hellas, ora in serie utile da 10 incontri, continua a macinare punti e risultati confermando lo status di corazzata assegnato alla vigilia del torneo. La 13.a giornata conferma la leadership della squadra di Pecchia, vittoriosa a La Spezia e avanti 5 lunghezze dal secondo posto del Cittadella. Protagonista assoluto Fossati autore di due centri nel 4-1 al Picco completato dall'autorete di Datkovic e dal poker di Romulo, risultato che condanna i liguri in parabola discendente. Evidente lo strapotere veneto, una macchina da guerra (31 reti totali) nonché una cooperativa del gol con 11 giocatori diversi a segno. In attesa di rivali credibili, il Verona marcia senza sosta.

Tris di nomination - Detto della corsa della capolista, alle spalle dell’Hellas non mancano conferme e ottime indicazioni a partire dal Cittadella, tornato a buoni livelli dopo un mese da dimenticare. Al Tombolato pesa l’espulsione di Tuia al 38’, ingenuità che la Salernitana paga attraverso i gol di Litteri: doppietta del bomber siciliano ora a quota 8 firme in stagione. Termina così la striscia utile di Sannino affacciato alla zona che scotta. La zona playoff certifica i progressi del Perugia di Bucchi, vittorioso 1-0 all’Arena Garibaldi grazie a Nicastro: umbri a quota 22 punti, Pisa lontano più di 40 giorni dall’ultima gioia in attesa della risoluzione del tormentato passaggio di proprietà. Chi continua a sorprendere è la neopromossa Spal, splendida realtà che viola l’imbattibilità del Piola e vola alto grazie a capitan Giani (3° gol personale). Ennesimo passo falso del Novara di Boscaglia, inguardabile in trasferta (6 sconfitte su 6) e ora punito pure a domicilio dagli emiliani di Semplici.

Trapani a fondo - Se Perugia e Spal fanno passi avanti in zona playoff, lo 0-0 del Carpi a Vercelli diventa un altro spunto di riflessione per Castori lontano dalla continuità di risultati. Un punto che, viceversa, muove la classifica della Pro aggrappata al fattore interno. A proposito delle difficoltà del Carpi, chi mastica peggio è uno Stellone a rischio alla guida di un Bari vulnerabile in trasferta (3 stop consecutivi): ne approfitta il Latina che respira con Corvia e Scaglia (splendido il suo calcio piazzato) e vanifica il guizzo di De Luca. Tre punti fondamentali per Vivarini sostenuto dalla società nonostante la classifica pericolante. Dici bassifondi della graduatoria e pensi allo scontro diretto al Provinciale, sfida da non sbagliare tra Cosmi e Bisoli: Bellomo segna il gol vittoria, Petkovic fallisce il rigore dell’1-1 nel finale per la gioia del Vicenza. Non trova pace il Trapani ultimo della classe, un paradosso dopo la promozione sfiorata pochi mesi fa.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky