14 novembre 2016

Spezia, attesi esami diagnostici per Piu

print-icon
00_

Alessandro Piu attaccante Spezia (lapresse)

Dopo il buon punto conquistato sul campo del Bari, lo Spezia è tornato subito a lavorare in vista della sfida contro il Cesena in programma sabato, alle ore 15:00 al 'Picco'. Da valutare le condizioni di Alessandro Piu che non giocherà con l'Under20 per svolgere ulteriori accertamenti dopo l'infortunio di Bari. 

Rientrato in tarda mattinata dalla Puglia, la squadra dell’allenatore Di Carlo è tornata subito a lavorare in vista della sfida contro il Cesena in programma sabato, alle ore 15:00 al 'Picco'. Lo staff tecnico ha modulato i carichi di lavoro in base all'impiego degli uomini in campo contro il Bari: palestra, piscina e lavoro atletico in campo gli scenari. Ha risposto alla convocazione in Under 20 Alessandro Piu, ma è subito rientrato alla base per via di un colpo ricevuto durante la sfida del 'San Nicola'; in programma esami diagnostici per valutarne l’entità. Domani pomeriggio, a partire dalle 14:45, in programma seduta di allenamento presso il campo di principale del Centro Sportivo 'Comunale' di Follo.

Un rientro tanto atteso e finalmente arrivato per Antonio Piccolo, costretto da un infortunio ai box per un lungo periodo e tornato in campo nella serata di ieri, prendendo il posto di David Okereke al 16' della ripresa. L'attaccante campano analizza così il match con il Bari e le prossime sfide che attendono la squadra di Di Carlo: "Credo che il pareggio sia il risultato più giusto, noi abbiamo rischiato pochissimo, subendo una rete sull'unica giocata della prima frazione, mentre nella ripresa abbiamo attaccato con continuità, trovando meritatamente il gol del pareggio; loro hanno spinto tanto nel primo tempo, pur creando pochissimo, e nella ripresa sono calati, mentre noi abbiamo preso in mano le redini del gioco, costringendo il Bari nella propria metà campo. Sono felice di esser tornato finalmente in campo dopo tanto tempo, normale che la condizione fisica non sia ancora ottimale, ma sto lavorando bene e conto quanto prima di ritrovare la forma migliore dopo due mesi difficili; posso giocare sia trequartista che esterno, sono a disposizione del mister e se dovessi esser schierato dall'inizio contro il Cesena, non mi tirerei certo indietro. Negli ultimi mesi ho visto uno Spezia che non molla mai, sempre desideroso di far bene contro chiunque, magari un po' penalizzato dagli episodi, ma che non ha mai sofferto contro nessuno e che ha avrebbe meritato qualche punto in più in classifica; questa è una squadra giovane, ma con qualità importanti e tanti ragazzi di spessore, pertanto bisogna avere fiducia, perchè questo gruppo è più vivo che mai e quando torneranno i tanti infortunati tutto sarà ancora più evidente. Maggiore? Ha giocato da veterano, alternando giocate semplici ad altre più difficili, ma sempre con grande tranquillità, il tutto in un campo difficilissimo e contro una squadra esperta e motivata dal cambio di allenatore. Il Cesena? Ha un ottimo organico, la classifica al momento non è delle migliori, ma in B tutto può cambiare da un momento all'altro e loro hanno i valori per farlo; noi dovremo essere il solito Spezia, quello che impone il gioco e che mette in campo aggressività e intensità. L'incontro con Volpi? Sensazioni assolutamente positive, sempre bello poterlo ascoltare e cogliere la sua passione. Infine voglio assolutamente ringraziare i nostri tifosi, che anche in una trasferta lontana come quella di Bari non ci hanno fatto mancare il proprio affetto e per i quali vogliamo tornare a vincere al più presto".