15 novembre 2016

Il Verona si allena sotto gli occhi di... Gollini

print-icon
02_

Pierluigi Gollini quando indossava la maglia dell'Hellas Verona (Getty)

Il Verona è tornato ad allenarsi in vista del derby contro il Cittadella in programma venerdì sera. E lo ha fatto sotto gli occhi attenti di Pierluigi Gollini, attualmente all'Aston Villa ma con un passato in gialloblù dal 2014 al 2016. 

Novara ormai alle spalle, un brutto ricordo che deve restare tale ma soprattutto isolato. Perché in un campionato lungo e complicato com’è quello di Serie B, uno scivolone ci può stare. Ma Fabio Pecchia non ha alcuna intenzione di perdere altri punti per strada, con l’obiettivo della Serie A ben fisso in testa. Nella giornata di oggi la squadra gialloblù ha svolto una seduta mattutina di allenamento allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera tra riscaldamento, esercitazioni tattiche e partitella finale. Cappelluzzo, Zuculini eCaracciolo proseguono nel lavoro di recupero, fisioterapia per Cherubin. Il tutto sotto gli occhi di un ospite davvero molto gradito: il portiere ora all’Aston Villa Pierluigi Gollini. L’ex United che ha indossato la maglia del Verona dal 2014 al 2016 disputando quasi trenta partite complessive ha assistito alla seduta per salutare i vecchi compagni di squadra. La squadra tornerà in campo domani, con una seduta mattutina (ore 10.30) a porte chiuse.

In vista dell’attesissimo (e importantissimo) derby di Cittadella, un ex del caso come il centrocampista Mattia Zaccagni ha preso la parola, ospite della trasmissione "Lunedì nel Pallone" in onda su TeleArena. Il giocatore dell'Hellas ha rilasciato alcune dichiarazioni come ha riportato il sito del club: "La sconfitta con il Novara ci ha fatto male. Eravamo abituati a vincere e non ci aspettavamo uno stop ma ora dobbiamo rialzarci subito e riprendere il cammino. Il Cittadella è una squadra che conosco bene. Con loro ho conquistato la promozione in serie B completando il percorso di maturazione di Venezia. Loro sono una formazione che cerca sempre di imporre il gioco ed è consapevole delle proprie qualità. Ovviamente per me non può essere una gara come tutte le altre e mi piacerebbe essere titolare. Ma va bene essere inserito anche a partita in corso. Spero di mettere in difficoltà il mister nelle scelte”.

 

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky