17 novembre 2016

Benevento, Chibsah: “Mi aspettavo un inizio così”

print-icon
Marco_Baroni_Benevento_LaPresse

Marco Baroni, allenatore del Benevento (LaPresse)

La squadra di Baroni vuole continuare a stupire anche nella prossima gara contro il Brescia. L'allenatore lavora "a testa bassa" mentre il centrocampista ex Sassuolo parla anche del suo momento di forma

I tre punti conquistati contro il Cittadella sono ormai alle spalle, il Benevento si prepara per la gara che sabato (alle ore 15) lo vedrà scendere in campo contro il Brescia con l’obiettivo di continuare a vincere e a stupire. Il quarto posto in classifica fa felice l’allenatore Marco Baroni, che ha parlato così del prossimo impegno: “Stiamo lavorando a testa bassa e con grande attenzione; andiamo avanti a fari spenti, ma prendiamo ogni gara come una sfida, una verifica. Ogni partita è come un test per capire fin dove possiamo arrivare e sognare. Il Brescia è una squadra interessante, con giovani di qualità, noi però non siamo da meno”.

Dello stesso argomento e della sua condizione personale ha parlato anche il centrocampista ghanese Raman Chibsah: “Qui mi sto trovando benissimo e sono molto contento, mi aspettavo un avvio così della squadra perché prima di arrivare a Benevento, quando ho parlato con la società e l’allenatore ho subito capito l'importanza del progetto. In ogni caso il campionato è ancora lungo e non possiamo ancora parlare di obiettivi. Prima vogliamo raggiungere i cinquanta punti, poi sognare non costa nulla. Questo avvio mi ricorda un po’ quello del Sassuolo di qualche anno fa. Bisogna lavorare tanto durante la settimana perché è questo che, insieme alla fortuna, alla lunga paga sempre. Considerando che questo è il primo anno di B, direi che è un ottimo inizio”.

E ancora: “Nelle prime partite ho sofferto un po' perché arrivavo da due anni difficili, anche dal punto di vista fisico. Con il lavoro però ho superato il momento e i miei compagni di reparto mi hanno aiutato, sono tutti giocatori importanti. Abbiamo caratteristiche diverse, ma questo è importante per una squadra; ognuno deve mettere le proprie caratteristiche a disposizione degli altri, così l’allenatore può scegliere. Ho segnato due gol ma il merito è del gruppo, da solo nessuno può fare niente. Ho trovato un grande gruppo e in vista della partita contro il Brescia ci prepariamo ad affrontare una squadra forte. Dovremo essere compatti ed aggressivi".

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky