17 novembre 2016

Perugia, contro l’Ascoli si giocherà a Pescara

print-icon
Cristian_Bucchi_Perugia_Lapresse

Cristian Bucchi, allenatore Perugia (La Presse)

Ora è ufficiale, come comunica la Lega Serie B la gara in programma sabato si disputerà sul neutro di Pescara  

“Far giocare l'Ascoli a San Benedetto del Tronto sarebbe come far giocare il Perugia in campo neutro a Terni!”. Questa una delle tante frasi scritte sui social da parte dei tifosi della Sambenedettese, contrari al fatto di ospitare i rivali bianconeri nel loro stadio. Nessun “pericolo” per i tifosi della Samb alla fine, l’Ascoli non giocherà la gara contro il Perugia in casa loro. Ormai non ci sono più dubbi, anche la Lega Serie B ha confermato che la partita si disputerà a Pescara: “La gara valida per la 15a giornata della Serie B Conte.it fra Ascoli e Perugia - si legge in un comunicato ufficiale - si gioca allo stadio Adriatico-Cornacchia sempre alle ore 15 di sabato 19 novembre”.

“La decisione è stata presa dalla Lega B visto il perdurare delle verifiche tecniche dell’intero stadio Del Duca e la necessità, contestuale, di dare certezze organizzative e logistiche alle società interessate e alle loro tifoserie. La scelta è ricaduta su Pescara in quanto è il luogo più vicino al capoluogo marchigiano con a disposizione una struttura adeguata a una partita del campionato della Serie B ConTe.it, dopo l’indisponibilità del sindaco di San Benedetto del Tronto a ospitare la gara nella vicina ‘Riviera delle Palme’. La decisione ha ottenuto il necessario e favorevole parere del Ministero dell’Interno - Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni sportive - sui profili di rischio legati all’ordine pubblico, e ha preso atto della disponibilità del Comune di Pescara e della Società Delfino Pescara 1936 oltre che delle opportune valutazioni fatte da Prefettura e Questura del capoluogo abruzzese nel supporto all’organizzazione dell’evento”.

In attesa che lo stadio “Del Duca” di Ascoli Piceno torni a disposizione, la squadra allenata da Cristian Bucchi giocherà all’Adriatico. Uno stadio che l’attuale allenatore dei biancorossi conosce bene, visto che proprio lì ha terminato la sua carriera da giocatore prima di sedersi sulla panchina biancazzurra dal 2012 al 2013. Un ritorno al passato che Bucchi dovrà affrontare senza due giocatori molto importanti come Dezi e probabilmente Belmonte. Ora che si conosce dove si giocherà la trasferta l’allenatore potrà continuare a studiare le alternative che potrebbero permettergli di portare a casa la vittoria e allungare così la striscia di risultati utili consecutivi.