19 novembre 2016

Benevento in volo, Entella ko. Risorge il Bari

print-icon
Chibsah (LaPresse)

Terzo gol in campionato per Rahman Chibsah, mediano del Benevento, già decisivo contro Novara e Spezia (Foto LaPresse)

La 15.a giornata della Serie B archivia la quarta vittoria di fila dei campani, terzi in classifica dopo il poker al Brescia. Liguri travolti a Terni, prima gioia per Colantuono contro il Carpi. Vince lo Spezia, Gattuso cade ad Avellino. Coda salva la Salernitana, un punto per il Vicenza a Vercelli

Solo un pomeriggio interlocutorio per la Serie B? Decisamente no. Archiviata l’ennesima caduta del Verona e in attesa della risposta della rivale Frosinone, la 15.a giornata sposta equilibri e gerarchie dalla zona playoff alla coda della classifica. Ormai una prassi in un campionato votato agli imprevisti e alle novità. Prendete il Benevento, splendida realtà emersa dalla Lega Pro, ora al terzo posto dopo il quarto successo consecutivo maturato al Vigorito: il 4-0 finale trova in Chibsah, Falco e Puscas (oltre all’autogol di Calabresi) i volti da tre punti, ma i lombardi di Brocchi recriminano per le espulsioni di Brissa e Torregrossa nei primi 45’. Certo è che l’immacolata striscia dei campani alimenta i sogni di una neopromossa terribile come Cittadella e Spal. Chi inciampa è invece l’Entella, imbattuta da 7 turni prima dello scivolone al Liberati: Palombi e un doppio Avenatti schiantano i liguri, un 3-0 che risolleva la Ternana dal penultimo posto e dalle ultime prestazioni negative. Nell’amarcord del match che spalancò le porte della Serie A, il Carpi non bissa la festa e cade 2-0 al San Nicola. Di Basha e Fedele (che riscatta l’autorete contro lo Spezia) i centri che regalano il primo sorriso a Colantuono e alimentano le difficoltà degli emiliani, ora tallonati proprio dal Bari.

Ecco lo Spezia - Basta una prodezza di Sciaudone ai liguri per ritrovare i tre punti, superare il Cesena e rientrare nella bagarre playoff dopo un mese da dimenticare (2 punti in 4 gare). Battuta d’arresto invece per i romagnoli di Camplone, esaltati da Rodriguez contro il Pisa ma senza fortuna nell’uscita al Picco. Nonostante la bufera giudiziaria che ha portato alle dimissioni del presidente Maietta, il Latina sfiora la terza vittoria di fila nello scontro diretto con la Salernitana: Scaglia illude i nerazzurri di Vivarini agguantati nel finale da Coda, gol che mantiene le avversarie appaiate a quota 17 punti.

Crisi Pisa - Domina il fattore casalingo nelle sfide di giornata, punto di forza ribadito dall’esito al Partenio: una deviazione di capitan d’Angelo costa caro al Pisa di Gattuso, senza gioie da 9 partite e precipitato nei bassifondi della classifica. L’Avellino confeziona invece il sorpasso e conferma lo spessore nelle gare casalinghe (14 punti conquistati sui 16 totali), un bel regalo per mister Toscano assente dopo il malore accusato in settimana. Come registrato al Francioni, l’altra eccezione al segno ‘1’ in schedina è prodotta dall’1-1 al Piola, pareggio senz’altro gradito dal Vicenza in svantaggio con Emmanuello. La Pro Vercelli si fa agguantare da Raicevic e spreca una ghiotta chance contro i veneti di Bisoli, particolarmente efficaci in trasferta.

SERIE B - I GOL

GIOCHI

sup

Superscudetto

Crea la tua squadra e vinci i premi Sky

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky